Un titolo azionario che non riesce ad approfittare dell’esplosione dell’e-commerce

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Non è la prima volta che ritorniamo sull’argomento, ma NEXI è proprio un titolo azionario che non riesce ad approfittare dell’esplosione dell’e-commerce. Il core business dell’azienda, infatti, è proprio quello dei pagamenti digitali e non potrebbe che trarre beneficio da questa nuova tendenza nata col lockdown, ma che sembra resistere anche all’epoca post lockdown.

Inoltre ci sono ottime notizie anche sul fronte societario come l’annunciata fusione tra NEXI e SIA. Si tratta di una fusione per incorporazione di SIA (valutata in questo contesto 4,6 miliardi) in NEXI. Un’operazione benedetta anche dal ministro Gualtieri che ha dichiarato

Con la fusione tra SIA e NEXI, sotto la regia di Cdp come azionista stabile, si uniscono due realtà italiane con attività altamente complementari e già all’avanguardia nel campo dei pagamenti digitali . Il gruppo che nasce è il primo in Europa per numero di esercenti serviti e di carte gestite.

Eppure l’andamento in Borsa di NEXI non ha tratto alcun beneficio da queste notizie, anzi. Prima però, di occuparci dell’analisi grafica ricordiamo che gli analisti che coprono il titolo hanno un giudizio Outperform con un prezzo obiettivo medio che esprima una sottovalutazione del 20% circa.

Analisi grafica e previsionale su un titolo azionario che non riesce ad approfittare dell’esplosione dell’e-commerce

Le azioni NEXI  (MIL:NEX) hanno chiuso la seduta  del 22 ottobre a quota 14,85 euro in rialzo dello 0,51%  rispetto alla chiusura della seduta precedente.

La tendenza in corso è ribassista sia sul giornaliero che sul settimanale. Una svolta, però, potrebbe essere alle porte. Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni si stanno avvicinando al III obiettivo di prezzo in area 14,315 euro, un livello dal quale potrebbe partire un rialzo importante. Per le prossime sedute, quindi, bisogna monitorare con attenzione area 14,315 euro con una conferma del rialzo che si avrebbe nel caso di una chiusura giornaliera superiore a 15,6 euro.

Nel medio periodo, invece, l’inversione rialzista si avrebbe nel caso in cui ci fosse una chiusura settimanale superiore a 15,89 euro. In caso contrario le quotazioni continuerebbero a scendere verso gli obiettivi indicati in figura.

Time frame giornaliero

nexi

NEXI: proiezione ribassista in corso sul time frame giornaliero. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame settimanale

nexi

NEXI: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Approfondimento

Dopo un rialzo del 25% in un mese dove potrà arrivare questo titolo azionario?

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te