Un secondo veloce con il pesce che ha poche spine e zero squame

Il problema che si pongono tutti in cucina. Come stare tranquilli che non ci sia sfuggita alcuna spina? Se si ha poco tempo o poca pazienza, ecco la ricetta ideale. Con questo pesce il rischio di ritrovare spine che ci sono sfuggite è praticamente nullo!

Un secondo veloce con il pesce che ha poche spine e zero squame

La ricetta che oggi noi dello Staff di ProiezionidiBorsa proponiamo è semplicissima. Veloce e pratica per chi non ha esperienza in cucina. O semplicemente per chi non vuole passare troppo tempo ai fornelli.

Stiamo parlando della trota al forno con finocchi e limone.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Ingredienti per 4 persone

2 trote intere (un filetto a testa);

un limone;

un finocchio;

20gr di olive nere;

qualche foglia di basilico;

olio extravergine d’oliva;

sale e pepe q.b..

Procedimento

Prima di tutto preriscaldiamo il forno a 200° gradi. Ora possiamo pensare alle trote. Le laviamo bene e tamponiamo con della carta assorbente. Non c’è bisogno di eviscerarle perché di solito vengono vendute già pulite. In caso contrario basterà fare una piccola incisione tra l’attaccatura della testa e la pancia. Così da esporre le viscere e eliminarle con facilità.

A questo punto possiamo salare le nostre trote. Cospargiamo un po’ di sale sia all’interno che all’esterno. E anche un po’ di pepe, ma solo all’interno. Ora prendiamo il finocchio e lo tagliamo a fettine più o meno spesse. Facciamo la stessa cosa con il limone. Non ci resta che disporre all’interno della pancia della trota alcune fette di finocchio e limone. E anche qualche foglia di basilico.

Prendiamo una pirofila e la rivestiamo con carta da forno. Adagiamo le nostre trote “ripiene”. E aggiungiamo nello spazio rimasto qualche fetta di limone e finocchio. Anche del basilico se è avanzato. E poi spargiamo le nostre olive nere. Cospargiamo il tutto con un cucchiaio di olio abbondante e sono pronte per entrare in forno. Dopo 25 minuti circa si possono sfornare e servire.

Ed ecco un secondo veloce con il pesce che ha poche spine e zero squame. La trota fa parte della famiglia dei salmoni, quindi è ricca di Omega 3. Il suo grosso vantaggio è che ha pochissime spine, tutte ben visibili e facili da rimuovere. In più non si dovrà neanche squamare. Un gran bel risparmio di tempo!

Approfondimento

Quali sono i pesci più magri e quali ricchi di grassi e omega-3

Consigliati per te