Un risotto cremoso, veloce e salutare quando manca la fantasia ma il gusto vuole la sua parte

Scegliere di portare in tavola un risotto è una bella sfida. Trovare la giusta cottura del riso e mantecarlo così da renderlo cremoso senza essere colloso è un equilibrio complesso. Eppure ci sono degli accorgimenti che, se seguiti, creano risotti gourmet perfetti con pochissimi ingredienti. L’arte del risotto è come quella della pasta asciutta, semplice ma delicata. Avere un primo caldo e cremoso in tavola è sempre una scelta azzeccata nel periodo freddo. Specialmente se non si ha molto tempo per ricette elaborate, ma si desidera un piatto gustoso e dai sapori delicati, allora la ricetta dei risi e bisi può salvare il pranzo o la cena. E anche i bambini la ameranno. Ecco la ricetta per un risotto cremoso, veloce e salutare quando manca la fantasia ma il gusto vuole la sua parte.

Storia e leggenda di Risi e bisi

Questa tipica ricetta ha origini venete e, sebbene sia spesso preparata in primavera quando si raccolgono i piselli freschi, è perfetto per ogni stagione. La legenda vuole che questo piatto fosse talmente raffinato da essere offerto al Doge nel giorno dei festeggiamenti del patrono di Venezia, San Marco. “Risi e bisi e fragole” fu urlato invece nell’800 quando Venezia si liberava dagli occupanti stranieri; una specie di “Viva Verdi” che inneggiava alla bandiera italiana.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Oggi, risi e bisi è una ricetta fondamentale della tradizione veneta, soprattutto nelle zone di Vicenza e Venezia. Si trovano delle varianti alla ricetta tradizionale a seconda della zona in cui ci si trova. Poco varia, perché i due ingredienti fondamentali sono il riso e i piselli.

La ricetta per un risotto cremoso, veloce e salutare quando manca la fantasia ma il gusto vuole la sua parte

Generalmente il riso utilizzato per questa ricetta è il Vialone nano, anche se si può benissimo usare del Carnaroli. Ecco gli ingredienti.

  • 350g di riso vialone nano;
  • 1 cipolla;
  • 60g di burro;
  • 1 litro e mezzo di brodo vegetale di carne;
  • 1 Kg di pisellini freschi o surgelati;
  • 50g di pancetta (eliminarla per una versione vegetariana);
  • Grana padano grattugiato;
  • Prezzemolo;
  • Sale e olio Evo.

Procedimento

Preparare il brodo vegetale o di carne, basta che sia leggero per coprire i sapori. Prendere i piselli: se freschi, lavare i baccelli sotto l’acqua e sgranarli, immergere i baccelli nell’acqua del brodo e cuocerli per 40 minuti e frullarli insieme al brodo. Setacciare con un colino per eliminare le fibre. Se i piselli sono surgelati, allora mettiamone una parte nel brodo e facciamo cuocere per lo stesso tempo e frulliamoli nel brodo. Per il riso prendere una pentola capiente dai bordi alti, mettere metà del burro e appassire la cipolla tritata.

Dopo 10-15 minuti di cottura aggiungere la pancetta e il prezzemolo tritato. Aggiungere quindi i piselli e un cucchiaio di olio. Mescolare e versare due mestoli del brodo preparato. Regolare di sale e aggiungere il riso dopo qualche minuto. Fate tostare e con dell’altro brodo portare a ebollizione. Il riso sarà cotto quando avrà la consistenza di una minestra, ma non risulterà scotto e brodoso. Quando si pensa che sia pronto, spegnere il fuoco e mantecare il riso con burro e del Grana. Ecco un risotto cremoso, veloce e salutare quando manca la fantasia ma il gusto vuole la sua parte: i Risi e bisi sono pronti.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te