Un primo piatto di farro particolare e buono da leccarsi i baffi

Quante volte vogliamo portare in tavola qualcosa di diverso ma non sappiamo dove sbattere la testa? Sicuramente tantissime. Spesso facciamo affidamento alle ricette che conosciamo a memoria, anche se sono sempre le stesse. Cercarne di nuove sembra un’impresa lunghissima e la possibilità di combinare un pasticcio è sempre dietro l’angolo.

Ma se non vogliamo rinunciare a servire un piatto particolare, possiamo seguire questa ricetta del farro al nero di seppia. Il procedimento non è affatto difficile e in un’ora potremo portare in tavola un primo piatto di farro particolare e buono da leccarsi i baffi! Vediamo insieme come fare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ingredienti

Per preparare quattro porzioni di farro al nero di seppia serviranno:

  • 300 g di farro decorticato;
  • 1 kg di seppie;
  • 2 l di brodo di pesce;
  • un paio di cipolle;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 1 ciuffetto di prezzemolo;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • Passata di pomodoro q.b.;
  • Olio extravergine d’oliva q.b.;
  • Sale q.b.

Un primo piatto di farro particolare e buono da leccarsi i baffi

Iniziare con la pulizia delle seppie. Fare attenzione a non rompere le vescichette che contengono il nero di seppia. Tagliare le seppie a piccoli pezzi. Spelare e tagliare finemente una cipolla. Prendere una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva e far imbiondire la cipolla. Aggiungere le seppie e far cuocere a fuoco medio-basso. Aggiungere il vino bianco e un pizzico di sale e continuare la cottura. Intanto tritare il ciuffetto di prezzemolo. Quando le seppie sono quasi cotte aggiungere il prezzemolo.

Per la cottura del farro, prendere una pentola con un filo d’olio. Tagliare finemente anche la seconda cipolla e farla imbiondire in pentola. Quindi aggiungere il farro e l’aglio. Bagnare con il brodo di pesce e cuocere a fuoco medio. Una volta cotto aggiungere al farro circa tre quarti delle seppie appena cotte. Aggiungere anche le vescichette di nero di seppia e un paio di cucchiai di passata di pomodoro. Mescolare accuratamente il tutto. Servire e guarnire ogni piatto con le seppie rimanenti e con delle foglioline di prezzemolo.

Per concludere il pasto in dolcezza, perché non preparare anche una profumatissima crostata invernale senza lattosio che conquisterà tutti?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te