In diretta streaming da Investing Roma

Un potente rimedio contro l’energia negativa e per vivere al meglio

Potrebbe sembrare un oggetto da santone e forse lo è davvero.

Il palo santo ha origini antichissime. Infatti veniva usato dagli Inca, precisamente dagli sciamani. Era considerato un mezzo magico: un potente rimedio contro l’energia negativa.

Addentriamoci e scopriamone le proprietà curative.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

L’origine del palo santo

Il palo santo proviene da un albero tropicale dell’America Centro-Meridionale, il Bursera graveolens. Cresce soprattutto in Ecuador e in Perù. La pianta può raggiungere i 18 metri e produce dei piccoli frutti.

Il legno viene considerato “sacro” perché dove nasce e muore il terreno acquisisce delle sostanze particolari.

Come abbiamo già detto, il palo santo era prerogativa degli sciamani Inca e delle popolazioni indigene delle Ande per i loro rituali religiosi.

Dandogli fuoco, il legno sprigionava un fumo denso usato per i fuochi sacri.

Sin dalle origini si credeva nelle proprietà terapeutiche del legno dell’albero. Grazie all’essenza ricavata dall’albero si curavano problemi cutanei e muscolari. E ancora ferite e disturbi intestinali.

Oggi c’è un uso meno spirituale: viene usato come zampirone contro le zanzare.

Il legno del palo santo

Il legno di Bursera viene preso solo alla morte dell’albero per cause naturali. Per utilizzarlo sono necessari 3 o 4 anni dalla morte dell’albero. Sarebbe questo il periodo dove la pianta si carica di energia e capacità curative.

La caratteristica profumazione, molto intensa, è dovuta alla decomposizione naturale del legno a contatto con la terra.

Della pianta si utilizzano il legno e l’olio essenziale, alcuni incensi e oggetti artigianali.

Dobbiamo anche sottolineare quanto lo sfruttamento di questa pianta avvenga nel rispetto della natura.

Le proprietà e gli usi

Il palo santo ha innumerevoli proprietà e utilizzi:

  1. Usato contro l’energia negativa e il malessere psicologico. Se bruciato aiuta a calmare l’ansia e rilassa il corpo.
  2. Il fumo viene sfruttato nelle sedute di meditazione, poiché connette alla sorgente naturale della vita.
  3. Usato nella creazione di prodotti cosmetici come bagnoschiuma, shampoo e prodotti per la pelle.
  4. Ottimo rimedio per scacciare le zanzare

Un potente rimedio contro l’energia negativa. Provate gli effetti del palo santo sul vostro umore. Alla fine se non funziona, avrete trovato comunque un ottimo profumatore naturale per la casa.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te