Un pieno di minerali e vitamine C con questo agrume antiossidante che aiuta a digerire

Il nostro Paese occupa un posto abbastanza rilevante nella produzione mondiale degli agrumi. In Europa, ad esempio, siamo secondi solo alla Spagna, ma è un mercato in continua crescita ed espansione.
Le regioni trainanti sono soprattutto quelle meridionali, con la Sicilia e la Calabria in prima fila.

Oltre ai mandarini, i limoni, le arance, e così via, esiste in un altro agrume che è tipico di questa stagione. Stiamo parlando del cedro, un frutto simile al limone ed al bergamotto che, come vedremo, vanta numerose proprietà benefiche ed è anche estremamente delizioso.

Un pieno di minerali e vitamine C con questo agrume antiossidante che aiuta a digerire

Fra gli agrumi più apprezzati fin dall’antichità, il cedro nasce dal “Citrus medica”, un albero che può raggiungere 8 metri di altezza ed è rifiorente. Ciò vuol dire che fruttifica in vari mesi dell’anno, soprattutto in questo periodo, tra novembre e dicembre.
La coltivazione del cedro è diffusa principalmente nelle regioni meridionali della nostra penisola, soprattutto in Campania, Calabria e Sicilia. A differenza del limone, questo agrume ha una forma più tondeggiante e ovale, e può presentare delle caratteristiche protuberanze.

Benefici e controindicazioni

Come riporta l’Istituto Humanitas, il cedro è una fonte di minerali, vitamine C, flavonoidi ed altre molecole antiossidanti. Solitamente, viene utilizzato a scopo medicinale sotto forma di infuso. Infatti, pare che una tazza di succo di cedro, allungato con dell’acqua calda, a digiuno, possa avere un effetto lassativo.
Per inciso, chi ha problemi di stitichezza, potrebbe anche consumare questi due frutti che aiutano a combattere il gonfiore addominale.

Oltre alle riconosciute proprietà digestive e disinfettanti, il cedro viene consigliato anche contro cistiti, problemi renali e cellulite.
Quindi, prepariamoci a fare un pieno di minerali e vitamine C con questo agrume antiossidante che aiuta a digerire.

Un ottimo digestivo

Per aumentare l’efficacia digestiva del cedro, un ottimo modo è quello di preparare in casa un liquore da consumare dopo i pasti.
Per realizzare un delicato digestivo al cedro ci serviranno:

  • 5 cedri;
  • 1 litro di acqua;
  • 700 millilitri di alcol puro a 95 gradi;
  • 550 grammi di zucchero.

Innanzitutto laviamo bene i cedri e sbucciamoli, togliendo solo la buccia e non la parte bianca sottostante.
Poniamo le scorze in un barattolo di vetro e ricopriamole interamente con l’alcool puro. Chiudiamo ermeticamente e lasciamo riposare il tutto per 20 giorni in un luogo buio, agitando ogni giorno il contenuto.

Trascorso il tempo necessario, filtriamo il composto con un colino. Nel frattempo, in un pentolino versiamo l’acqua e lo zucchero e portiamo ad ebollizione mescolando spesso. Così facendo creeremo lo sciroppo, che andrà unito al composto aromatizzato.
Diamo un’ultima mescolata e versiamo il tutto in bottiglie di vetro sterilizzate e chiuse ermeticamente. Lasciamo riposare per un mese e poi siamo pronti per degustarlo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te