Un ottimo 2020 e la conquista dell’Africa potrebbe portare al raddoppio delle quotazioni di Gismondi 1754

Un ottimo 2020 e la conquista dell’Africa potrebbe portare al raddoppio delle quotazioni di Gismondi 1754. La società, infatti, ha concluso il 2020 con risultati in crescita a doppia cifra rispetto all’anno precedente e il 2021 è visto con ottimismo. Il quarto trimestre ha visto aumentare i ricavi dalle vendite a 3,1 milioni di Euro, rispetto ai 2,5 milioni di Euro del 4Q 2019, da cui si determina un valore complessivo dei ricavi consolidati gestionali annuale per l’anno 2020 pari a 6,57 milioni di Euro, in crescita del 14% rispetto all’anno 2019.

Inoltre la società sta continuando la sua espansione sui mercati internazionali firmando un accordo di collaborazione con una agente di vendita che seguirà i Paesi emergenti in Africa: Ghana, Costa D’avorio, Nigeria.

Sulla base dei multipli di mercato il titolo risulta essere sopravvalutato. L’unico analista che copre il titolo ha una raccomandazione abbastanza controversa. Da un lato, infatti, il giudizio è Buy, dall’altro il prezzo obiettivo esprime una sopravvalutazione del 10%.

Un ottimo 2020 e la conquista dell’Africa potrebbe portare al raddoppio delle quotazioni di Gismondi 1754: i livelli da monitorare

Il titolo Gismondi 1754 (MIL:GIS) ha chiuso la seduta del 15 febbraio in ribasso dello 0,93% rispetto alla seduta precedente a quota 2,675 euro.

Da molte settimane il titolo si sta muovendo in un ampio range individuato dai livelli 2,47-3,22 euro. Solo una chiusura settimanale esterna a uno di questi livelli potrebbe portare a un movimento direzionale.  Al rialzo gli obiettivi sono quelli individuati in figura, mentre al ribasso la successiva rottura di area 2,005 euro potrebbe portare ad aggiornare i minimi storici in area 1,7 euro.

È, però, sul mensile che si stanno creando le più interessanti condizioni per un rialzo molto importante. Come si vede dal grafico, infatti, il supporto in area 2,65 euro (I obiettivo di prezzo) sta reggendo alle pressioni ribassiste e potrebbe rappresentare il punto di partenza di una nuova gamba rialzista che punta area 4,52 euro e oltre. In questo caso il titolo potrebbe raddoppiare il suo attuale valore.

Chiaramente una chiusura mensile inferiore a 2,65 euro farebbe accantonare lo scenario rialzista.

Time frame settimanale

Gismondi 1754

Gismondi 1754: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Gismondi 1754

Gismondi 1754: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Approfondimento

I segnali sono per una tempesta ribassista in arrivo sull’oro

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te