Un nuovo modo per investire nelle materie prime

Le paure da epidemia di coronavirus hanno portato gli investitori ad apprezzare di nuovo i beni rifugio. Ma oggi c’è un nuovo modo per investire nelle materie prime.

L’oro (TVC:GOLD) ha continuato a salire. Un rialzo costante che è nato non solo dalla paura dell’epidemia cinese.

Le ultime quotazioni dell’oro

Il metallo giallo è stato spinto soprattutto dalla paura di un possibile rallentamento dell’economia mondiale. Le ultime quotazioni dell’oro parlano di un oncia di metallo prezioso che va oltre i 1600 dollari. Inoltre a spaventare sono anche i rally registrati sugli indici internazionali. Rally che non teme ostacoli e non presenta nessuna possibile lateralizzazione. Almeno al momento.

Le quotazioni del Palladio

Infatti molti target annuali sul s&p 500 sono stati già raggiunti. Da qui l’oro che ha trovato un nuovo fascino, tanto da raggiungere i massimi degli ultimi 7 anni. A questo si aggiunge anche un altro protagonista, il Palladio (TVC:PALLADIUM), che ha continuato il suo rialzo arrivando addirittura a superare i $2500 l’oncia, fino a lambire i 2600. Per quale motivo le quotazioni del Palladio hanno registrato un rialzo così importante?

Cos’è il palladio?

E soprattutto, cos’è il palladio? Semplificando il concetto si tratta di un materiale usato, tra le altre cose, anche nei sistemi di scarico delle automobili a benzina per trasformare le particelle inquinanti in componenti meno dannosi. Con le nuove norme anti inquinamento è facile capire perché la domanda sia salita in maniera verticale. Parallelamente si registra un calo della richiesta di veicoli diesel a favore di quelli a benzina.

Un nuovo modo di investire nelle materie prime

A questo si aggiunga il fatto, determinante, che il palladio è un sottoprodotto della lavorazione di platino e nichel, a loro volta oggetto di un calo di richiesta. Il che rende la disponibilità di palladio ancora a livelli inferiori rispetto alla domanda.

Ma per avere un nuovo modo di investire nelle materie prime e puntare al palladio si può anche guardare al settore automobilistico, nello specifico ai motori ibridi. Ma attenzione: che siano ibridi e non veicoli elettrici perché questi ultimi non necessitano di palladio. Per la totale sostituzione del parco auto internazionale manca ancora molto tempo. Per ora basti sapere che il palladio ha quadruplicato il suo valore negli ultimi 4 anni.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.