Un gusto inebriante per l’insalata con arance, finocchi e tonno

Il piatto unico da portare a tavola può essere nutriente e nello stesso tempo a basso apporto calorico. E questo quando si opta per la classica insalatona che, tra l’altro, nella maggioranza dei casi è un piatto che si prepara anche in meno di 5 minuti. Ed allora, con il giusto tocco finale per quel che riguarda il condimento, è possibile ottenere un gusto inebriante per l’insalata con arance, finocchi e tonno. Ovverosia combinando tra di loro 3 alimenti che hanno spiccate proprietà nutritive.

Le arance, infatti, sono i frutti della salute per eccellenza in quanto ricchi di vitamina C. Il finocchio, se opportunamente condito, ha un bel sapore ed è ricco di acqua ed è pure perfetto per la dieta ipocalorica con le sue 31 calorie appena ogni 100 grammi. Mentre il tonno, optando possibilmente per quello in scatola al naturale, ha spiccate proprietà nutritive in quanto, tra l’altro, contiene tante proteine e tanti grassi essenziali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Ecco come assicurarsi un gusto inebriante per l’insalata con arance, finocchi e tonno

Nel dettaglio, in soli 5 minuti, per preparare l’insalatona occorre lavare accuratamente le arance ed i finocchi. Le arance, dopo che sono state sbucciate, si possono spicchiare e tagliare a metà ogni spicchio mentre i finocchi possono essere tagliati a fettine sottili.

Mettere il tutto in un’insalatiera e mescolare. Dopodiché sgocciolare bene il tonno al naturale e aggiungere dando un’altra mescolata. In alternativa, il tonno si può pure scottare, aspettare che si raffreddi e poi aggiungere nell’insalatiera sempre mescolando.

Il tocco finale, per l’insalata con le arance, con i finocchi e con il tonno, è chiaramente il condimento. Per esempio, si può optare per il condimento classico che è rappresentato dal pizzico di sale e da un filo di olio extravergine d’oliva. Niente extravergine, invece, se il tonno in scatola scelto non è al naturale ma sott’olio. In tal caso, per esempio, si può dare gusto aggiungendo l’origano.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te