Un dollaro forte non conviene di Gianluca Braguzzi

Nel commentare ieri i brillanti dati dell’economia tedesca non ho volutamente (per evitare di fare l'”uccellaccio” ;) ) fatto collegamenti con le borse.
Come già fatto in precedenza avrei dovuto scrivere che a dati macro troppo positivi le borse avrebbero potuto reagire male e così è stato. Certo viene riagitato lo spauracchio Grexit ma la realtà è che i mercati sono trainati dalla liquidità e il driver è l’ossessione dei grandi operatori rivolta a che un segnale di ripresa stabile possa convincere la BCE a cambiare politica monetaria. D’altronde la FED non aspetta altro visto che agendo da sola farebbe volare il dollaro cosa che non può permettersi per ovvii motivi….

Gianluca Braguzzi è un gestore di fondi comuni di investimento

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te