Un dolcetto domenicale facile per vegani crudisti e amanti del pistacchio

Il dolce della domenica non può mai mancare. È il giorno della settimana in cui abbiamo bisogno di qualcosa che ci dia energia e che ci faccia anche sentire coccolati.

Il dolce della domenica, secondo il mio punto di vista, è da scegliere con calma e non deve essere troppo complesso. Per scegliere la nostra ricetta, questa volta possiamo cambiare prospettiva e abbandonare i sensi di colpa. Perché non rinunciare a glutine, zucchero e farina.

Voi vi chiederete: ma che dolce è mai questo? Vi prometto che rimarrete stupiti e godrete del dolcetto domenicale facile per vegani crudisti e amanti del pistacchio.

 Tartufi di noci pecan e carote

La ricetta di questi piccoli tartufi è incredibilmente facile e veloce. Fa parte di una collezione di ricette vegane e senza zucchero che tengo per quando non ho molto tempo, oltre che per gli attacchi di fame da dolce. Un altro aspetto positivo è che potete modificare gli ingredienti secondo la disponibilità del vostro frigo o della dispensa. Vi servirà un robot da cucina o un semplice frullatore.

Ingredienti:

  • 6 datteri privati del nocciolo o 100 grammi di uvetta sultanina messa in ammollo;
  • 150 grammi di carote;
  • 100 grammi di avena o altri cereali;
  • 80 grammi di farina di cocco;
  • 100 grammi di pistacchi crudi (in alternativa usate tutta la frutta secca che avete;
  • 50 grammi di burro vegetale (arachidi, cocco);
  • Cannella o vaniglia in polvere.

Iniziamo la nostra ricetta pelando le carote. Tagliatele e inseritele nel mixer e riducetele finemente. Riponetele in una ciotola. Adesso mettiamo nel mixer anche i pistacchi, il cocco e il cereale fioccato. Ovviamente potete aggiungere anche una spezia dolce che amate, per esempio la cannella che si sposa benissimo con la carota. Se avete scelto i datteri, non avranno bisogno di ammollo. Mentre l’uvetta andrà strizzata dall’acqua in eccesso.

Aggiungete al composto i datteri e frullateli. Ora prendete il burro e aggiungetelo poi frullate. (Se non riuscite a trovarlo potete sostituirlo con olio d’oliva o olio di semi). Unite anche le carote e mescolate tutto. Dovrete ottenere un composto tale da poter formare delle palline della stessa grandezza. Una volta compattate bene potete ripassare i tartufi nella farina di cocco o nel sesamo. Questa decorazione darà un tocco in più ai vostri tartufi.

Potrete conservare per alcuni giorni le palline in frigo. Ecco pronto da provare un dolcetto domenicale facile per vegani crudisti e amanti del pistacchio.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.