Un contorno da fare invidia ai grandi chef con la scarola ripiena campana

Stanchi di servire le solite verdure? Con questa idea simpatica da copiare e facile da realizzare, in un batter d’occhio, si materializzerà un ottimo contorno. La ricetta che il Team di ProiezionidiBorsa propone ai suoi Lettori, questa sera, arriva direttamente dalla tradizione culinaria della Campania.

Signore e Signori, ad apparire magicamente sulle vostre tavole è la scarola ripiena, chiamata in dialetto “a scarola mbuttunata”. Un piatto semplice dalle radici contadine, in cui la genuinità è la parola d’ordine. Una preparazione economica ma così gustosa da fare invidia ai grandi chef. Molto spesso, infatti, la ricetta è stata copiata e rivisitata dei cuochi più famosi. Il motivo? Perché la scarola, che si presenta molto simile ad un cespo di insalata, può essere consumata sia cruda che cotta. Inoltre, risulta più digeribile rispetto alla più classica insalata ed è per questo che è molto gettonata. Di seguito, tutto l’occorrente per una gustosa scarola ripiena.

Ingredienti

  • 2 cespi di scarola;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 4 filetti di acciughe;
  • 30 g di parmigiano grattugiato;
  • 20 olive nere denocciolate;
  • 1 peperoncino;
  • 50 g di pinoli;
  • prezzemolo tritato q.b. (mezzo cucchiaio andrà bene);
  • 15 g di uvetta sultanina;
  • 4 cucchiai di pangrattato;
  • sale, olio e capperi q.b.

Un contorno da fare invidia ai grandi chef con la scarola ripiena campana. Procedimento

Per realizzare la scarola imbottita, innanzitutto bisogna lavarla con attenzione ed eliminare le foglie più esterne, quelle più rovinate. Pulire le foglie sotto l’acqua corrente senza aprire del tutto il cespo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Successivamente, è necessario tritare finemente l’aglio, le striscioline di acciuga, una manciata di capperi, le olive e il peperoncino. Ora, è il momento dei pinoli che dovranno essere tostati leggermente, in una padella antiaderente abbastanza capiente. Dopo qualche minuto, andranno aggiunti ai pinoli tutti gli ingredienti tritati, insieme all’uvetta ad un filo d’olio e un pizzico di sale. Far cuocere per qualche minuto ed aggiungere il pangrattato. Infine, il parmigiano grattugiato.

Aprire le foglie del cespo di scarola ed inserire al centro, il ripieno. Chiudere la scarola all’estremità con un filo di spago. Posizionare i cespi di scarola ripieni in una casseruola, versare un filo d’olio e cuocere a fiamma moderata. Aggiungere mezzo bicchiere d’acqua, coprire e lasciar cuocere per 40 minuti.

Se “Un contorno da fare invidia ai grandi chef con la scarola ripiena campana” è stata utile ai Lettori, si consiglia anche “Straccetti di zucchine e scaglie di parmigiano da provare assolutamente“.

Consigliati per te