Un business geniale per una azienda che in Borsa potrebbe volare 

Mettere in contatto persone che vogliono affittare il loro appartamento con chi cerca una location dove stare. Affittare stanze o appartamenti è una delle attività più vecchie al mondo, eppure Airbnb è riuscita a renderla una attività innovativa e redditizia. Un business geniale per una azienda che in Borsa potrebbe volare.

Cosa fa Airbnb

Airbnb ha esordito in Borsa da poche settimane. L’azienda è uno dei maggiori successi planetari degli ultimi anni. Il suo business è geniale, come per molte delle start up dal grande successo. Realizzare una piattaforma per mettere in contatto persone che offrono un servizio con persone che lo cercano.

In questo caso si parla di affitto di case private. Chi ha un appartamento e lo vuole affittare per brevi periodi, può pubblicizzare la sua offerta sulla piattaforma di Airbnb. E chi cerca un appartamento in affitto lo può cercare su Airbnb.

Partita da San Francisco, in breve termine la società si è diffusa in tutto il mondo.  Chi oggi vuole risiedere qualche giorno in un luogo qualunque della terra, può scegliere di utilizzare una struttura turistica, come un hotel o un residence. Oppure, grazie ad Airbnb, può affittare degli appartamenti messi a disposizione da privati.

L’esordio stupefacente del titolo in Borsa

L’esordio in Borsa del 10 dicembre è stato un successo.  Non lasciamoci ingannare dal grafico. È vero che il titolo ha aperto a 146 dollari per poi chiudere a 144 dollari, ma il prezzo dell’IPO è stato di 68 dollari. Inoltre l’azione nella prima giornata ha realizzato un massimo 165 dollari. Il 140% di guadagno.

E’ quindi logico che nelle sedute successive i prezzi siano calati fino a 121,5 dollari.  Molti di coloro che avevano comprato in sottoscrizione a 68 dollari è molto probabile che abbiamo venduto nella prima seduta. Altri hanno preferito tenere l’azione per vedere se saliva ancora. Quando hanno visto che il titolo faticava, hanno venduto nelle sedute successive.

Un business geniale per una azienda che in Borsa potrebbe volare

Ad un mese dall’esordio di Borsa il titolo (NASDAQ:ABNB) scambia attorno a 150 dollari. In questo mese l’azione ha realizzato un massimo a 175 dollari e un minimo a 121,5 dollari. Ma il titolo potrebbe presto accodarsi ai forti recenti rialzi dei titoli tecnologici. Anzi, proprio perché indietro, potrebbe venire premiato.

Nel brevissimo periodo, se i prezzi riuscissero a spostarsi sopra la soglia dei 156 dollari, potrebbero spingersi fino al massimo di 175 dollari. Da qui può partire una nuova fase rialzista, che potrebbe portare l’azione in area 200 dollari.

Al ribasso sarebbe negativa una discesa sotto 135/136 dollari, perché porterebbe i prezzi sui minimi, in area 120 dollari.

Approfondimento

I titoli azionari della galassia Fiat sono in rampa di lancio pronti per nuovi record

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te