Un alimento da eliminare e uno da mangiare a volontà per prevenire l’infarto

Siamo (anche) quello che mangiamo, come insegna il filosofo Feuerbach. La frase contiene molto di vero, a prescindere dal suo valore filosofico. Semplificando, la nostra alimentazione ha una grande influenza sul nostro organismo. Mangiare in modo sano può salvarci dai rischi più diffusi per la nostra salute, come i disturbi cardiovascolari e ancor più l’infarto. Sono circa 120.000 le persone colpite da attacco cardiaco ogni anno in Italia. Le cause possono essere ereditarie ma anche scaturenti da abitudini sbagliate. La buona notizia è che con piccole correzioni quotidiane possiamo ridurre sensibilmente i rischi. Partiamo da un alimento da eliminare e uno da mangiare a volontà per prevenire l’infarto e altre malattie cardiache.

A cosa rinunciare per non affaticare il cuore

Fatta eccezione per i cibi ricchi di omega-3, tutti i cibi grassi sono da evitare o ridurre se si vuol bene al nostro cuore. Tra tutti i cibi ricchi di lipidi, uno dei più usati nella nostra routine alimentare è il cornetto. Per molti la brioches del mattino è irrinunciabile. Purtroppo però è anche ricco di sostanze, come la margarina, che diminuiscono il colesterolo buono (HDL) e aumentano quello cattivo colesterolo (LDL). Di conseguenza, innalzano il rischio di attacco cardiaco. A sconsigliare le brioches è anche l’autorevole voce dell’American Heart Association. L’associazione consiglia di ridurre il consumo di cornetti e simili prodotti da forno a tutti i cardiopatici.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Un piccolo toccasana per il cuore 

L’effetto contrario lo abbiamo se arricchiamo la nostra dieta di frutta secca, in particolare di noci. Questi piccoli frutti sono ricchi di omega-3, omega-6 e vitamine fondamentali per il benessere di tutto il sistema cardiocircolatorio. È provato che l’assunzione quotidiana di noci diminuisce il rischio di infarto e di altre malattie cardiache. Infatti, le noci sono anche un ottimo deterrente contro ictus e arteriosclerosi. In sintesi, brioches e noci sono rispettivamente un alimento da eliminare e uno da mangiare a volontà per prevenire l’infarto. Per prendere due piccioni con una fava, possiamo sostituire al classico cappuccino e brioches mattutino uno yogurt con 30 grammi di noci sbriciolate.

Approfondimento

Questi 3 cibi del buonumore combattono ansia e depressione e migliorano la lucidità del cervello

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te