Umami, una parola che rivoluzionerà il nostro gusto

In Italia ci vantiamo di essere tra i maggiori esperti di cibo al mondo. La nostra cultura culinaria non ha eguali e ciascuna regione è piena di deliziosi piatti di ogni tipo. Noi cerchiamo sempre di farla apprezzare ancora di più con le nostre ricette.

Sappiamo che è bene saper riconoscere i vari gusti, così da riuscire ad apprezzare al meglio la cucina nostrana. Conosciamo tutti i quattro gusti principali: salato, dolce, amaro, acido. A primo acchito, ci sembra che praticamente tutto quello che mangiamo possa essere racchiuso all’interno di questi quattro gruppi, e che non esistano altri tipi di gusto.

Ebbene, non è così: a partire dal Giappone si è fatta strada la convinzione in tutto il mondo che ne esista un quinto gusto. Ed anche la cucina italiana propone cibi che si possono catalogare sotto di esso. Il suo nome è umam, una parola che rivoluzionerà il nostro gusto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Il “saporito”

L’umami è stato per la prima volta identificato in Giappone, in seguito ad uno studio sul sapore del brodo di alghe tipicamente nipponico. Esso è un gusto forte che si può associare ad un preciso componente, ovvero il glutammato monosodico. L’umami viene percepito al gusto come “saporito”, ed è proprio questo il significato della parola umami in lingua giapponese.

Un gusto internazionale

L’umami si può associare a prodotti del Sol Levante come la salsa di soia, ma in tutto il mondo esistono piatti riconducibili a questo gusto. In particolare, in Italia possiamo segnalare due cibi su cui andiamo fortissimi: il Parmigiano ed il prosciutto crudo. Ma è un sapore legato anche a vegetali come gli asparagi ed i piselli. In genere, il gusto umami viene associato ad alimenti ad alto contenuto di proteine.

Invitiamo dunque a continuare a cercare cibi che presentano questo sapore. In tal modo ci si farà l’abitudine e sarà possibile riconoscerlo in ogni situazione.

Abbiamo, quindi, scoperto l’umami: una parola che rivoluzionerà il nostro gusto. Ma nel frattempo, il dibattito va avanti: tanti infatti pensano che esistano altri sapori, associati al fritto, al grasso, all’acqua, e altri ancora. L’universo del gusto, insomma, continua ad espandersi.

Consigliati per te