Tutto quello che possiamo fare in caso di impasto non lievitato

Da più di un anno ci siamo improvvisati pizzaioli e panettieri. Con risultati più o meno positivi. Quella che inizialmente era un’attività ricreativa ora sta diventando una vera passione. Stiamo lentamente imparando la tecnica giusta. Nonostante qualche piccolo timore.

Abbiamo ancora un punto debole? Non abbiamo mai avuto problemi con la lievitazione?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Sicuramente è capitato a tutti noi.

Tutto quello che possiamo fare in caso di impasto non lievitato

Quante volte siamo restati delusi dalla mancata lievitazione della nostra pasta? Magari proprio poco prima della preparazione finale. Siamo pronti per dare vita alla nostra pizza o al nostro pane ma l’impasto non è lievitato. Che facciamo adesso?

Scopriamo insieme tutto quello che possiamo fare in caso di impasto non lievitato.

Innanzitutto, non dobbiamo avere fretta. La lievitazione avviene maggiormente se lasciamo riposare bene la nostra pasta. È sempre bene preparare il tutto il giorno prima rispetto al nostro evento. L’ideale sarebbe far “dormire” la pasta per almeno una notte.

Questo farà sì che il processo di lievitazione avvenga nella maggior quantità di tempo.

Se ci rendiamo conto che questo non è avvenuto possiamo intervenire in due modi. Spostiamo l’impasto in un luogo della casa più caldo. La lievitazione ripartirà aumentando il volume della pasta.

Cambiamo la ciotola in cui si trova la nostra pasta. Un contenitore troppo grosso destabilizzerà il tutto. Meglio utilizzare un recipiente più piccolo. Dobbiamo favorire la crescita verso l’alto dell’impasto.

Più il tutto si gonfierà più avremo la possibilità ingrandire la nostra pizza. O di impastare meglio il nostro pane.

Se ci rendiamo conto che il composto risulta colloso possiamo intervenire con la farina. Le giuste dosi di acqua e farina sono essenziali per determinare la buona riuscita della nostra amalgama.

Infine, possiamo intervenire in un solo modo se tutti questi consigli non sono serviti. Possiamo provare ad aggiungere ancora un po’ di lievito. Ma facciamo attenzione a non esagerare. Potremmo creare danni irreparabili. E dover buttare tutto!

Ora sappiamo tutto quello che possiamo fare in caso di impasto non lievitato. Ma non scoraggiamoci se non riusciamo a salvarlo al primo tentativo. Sicuramente la prossima volta sarà quella giusta!

Approfondimento

Se al Lettore è piaciuto l’argomento potrà approfondirlo con questa lettura.

Consigliati per te