Tutto quello che devi sapere sulle agevolazioni per l’acquisto auto per disabili

La Redazione di ProiezionidiBorsa ha recentemente trattato la Legge 104/92 e analizzato cosa prevede per i cittadini invalidi. Oggi vogliamo approfondire in che modo lo Stato agevola le persone con disabilità nell’acquisto di un’automobile.

Infatti, per queste persone viaggiare in macchina può essere tanto complesso quanto oneroso. I mezzi pubblici spesso non offrono un servizio adeguato e a volte sono inaccessibili per chi ha difficoltà nella deambulazione.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Allo stesso tempo, le auto di serie non sono utilizzabili da tutti e spesso richiedono costosi adattamenti. Vediamo, quindi, tutto quello che devi sapere sulle agevolazioni per l’acquisto auto per disabili nel nostro Paese.

I tagli all’IRPEF e l’IVA agevolata

La normativa prevede delle agevolazioni sia per i portatori di handicap sia per i familiari che li assistono. La Legge intende tutelare sia le persone con disabilità in grado di guidare sia coloro che sono impossibilitati a farlo. In questo caso saranno i familiari ad acquistare ed a far eventualmente adeguare un’autovettura con un conseguente aggravio di costi.

Le agevolazioni tutelano non vedenti e sordi, disabili con handicap psichico o mentale o con grave limitazione della deambulazione. Anche chi presenta ridotte capacità motorie o pluriamputazioni avrà diritto alla fiscalità agevolata. In tutti questi casi il Fisco esonera dal pagamento del bollo e dall’imposta di trascrizione.

Le concessionarie riconosceranno un’aliquota IVA del 4% anziché del 22% e gli interessati potranno detrarre al 19% dall’IRPEF l’acquisto della vettura. Queste agevolazioni spettano ad un solo veicolo ogni quattro anni e valgono sia per l’acquisto che per l’adattamento del mezzo. I benefici decadono sulle auto rivendute prima di 24 mesi.

A chi spetta

Abbiamo visto che il diritto alle agevolazioni spetta sia ai disabili che ai familiari che li assistono. L’Agenzia delle Entrate considera fiscalmente a carico i disabili con un reddito inferiore a 2.840,51 euro. Nel calcolo di questa soglia, non rientrano la pensione sociale o di invalidità e le indennità.

L’IVA scende al 4% su automobili fino a 2.000 centimetri cubici. Il limite sale a 2.800 centimetri cubici per i motori diesel, mentre non esistono limitazioni per auto ibride o elettriche. I disabili potranno acquistare con fiscalità agevolata automobili, autocaravan, motoveicoli e motocarrozzette. Tutte le agevolazioni previste per l’acquisto valgono anche per il leasing.

In questo caso, però, il contratto deve prevedere il riscatto finale da parte dell’utente beneficiario. Un ultimo aspetto in merito a tutto quello che devi sapere sulle agevolazioni per l’acquisto auto per disabili riguarda una novità del 2020. Da febbraio infatti, oltre 400 stazioni di servizio offrono ai disabili la possibilità di fare benzina serviti al costo del self- service.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.