Tutto ciò che bisogna sapere prima di acquistare rossetti liquidi a lunga tenuta

La tendenza degli ultimi anni, in fatto di make up, vuole i rossetti a lunga tenuta (e matte) protagonisti delle labbra. Ogni beauty ne contiene almeno uno, specie perché sono no transfert e non sbavano neppure se portati sotto la mascherina. Ecco, però, tutto ciò che bisogna sapere prima di acquistare rossetti liquidi a lunga tenuta.

Qualche premessa

I rossetti matte a lunga tenuta sono perfetti per avere delle labbra ben disegnate e sulle quali attirare tutti gli sguardi. La loro consistenza è come il velluto, i loro packaging sempre più affascinanti. Il mondo del make-up si divide tra chi non delinea preventivamente i bordi con una matita e chi li applica perfettamente usando solo l’applicatore. Una prima cosa da sapere su questi rossetti è cosa contengono.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Le tante parole che si susseguono sul retro del packaging costituiscono l’INCI. Si tratta di tutti gli ingredienti e le sostanze che compongono il rossetto liquido. La giusta attenzione merita anche il dosatore con cui si applica il rossetto. Meglio prediligere quelli lunghi e alti, che permettono di delineare le labbra con maggiore semplicità, specie lungo i bordi esterni delle labbra.

Cos’altro sapere sui rossetti liquidi

Tutto ciò che bisogna sapere prima di acquistare rossetti liquidi a lunga tenuta è in questo articolo.
Cosa sapere sulla loro applicazione? Per applicare correttamente il rossetto no transfer e disegnare le labbra a regola d’arte, iniziare dal labbro inferiore. Partire dal centro del labbro inferiore e muoversi verso l’estremità esterna centrale. Solo ora, consumato l’eccesso di tinta labbra, muoversi dai bordi esterni verso la linea tracciata al centro.

Circa il labbro superiore, invece, le maggiori difficoltà sono sull’arco di cupido. Colorare prima la parte centrale del labbro superiore, esattamente come con il labbro inferiore e disegnare l’arco di cupido partendo dall’esterno verso l’interno. Poi passare al resto del labbro, dall’esterno verso l’interno come prima. E se ci sono sbavature? Basta un po’ di correttore viso, rigorosamente applicato con un pennellino sottile. L’eccesso si rimuove con un bastoncino cotton-fioc.

Consigliati per te