blank

Tutti vorremmo essere più intelligenti, e la scienza ora ci dice come possiamo diventarlo 

Sin da bambini cresciamo con l’idea che l’intelligenza sia fondamentale per avere una vita serena e felice. In parte questo insegnamento è vero. Sentirsi intelligenti, e sfruttare questa capacità nella quotidianità, non può che giovare alla nostra serenità. Ma molti pensano di non essere all’altezza, di avere un quoziente intellettivo nella media o, peggio, al di sotto di essa. E possiamo dire la verità. Tutti vorremmo essere più intelligenti, e la scienza ora ci dice come possiamo diventarlo. Diverse ricerche, infatti, hanno spiegato cosa dobbiamo fare per aumentare il nostro quoziente intellettivo.

Lo studio su come aumentare il proprio quoziente intellettivo

A fornire dati molto interessanti è una ricerca dell’University College of London, pubblicata poi sulla nota rivista scientifica “Nature”. Gli studiosi hanno dimostrato che possiamo aumentare il nostro quoziente intellettivo anche in età adulta. Per farlo, dovremo seguire dei consigli che risulteranno fondamentali in questo processo. Per esempio, dobbiamo sviluppare le nostre abilità motorie. Muovendoci e allenandoci, infatti, aumenterà anche la nostra capacità intellettuale. Gli scienziati dicono che basterà anche solo mezz’ora di camminata al giorno. Inoltre, potremo rafforzare la nostra mente con la lettura, la musica classica e i lavori a mano come l’uncinetto.

Altri studi scientifici forniscono ulteriori consigli

Ma non è solo l’Università di Londra a dare consigli. Infatti, la nota Università di Zurigo, in Svizzera, ha condotto una ricerca sui bambini. Lo studio ha spiegato come anche prendere delle pause mentre si acquisiscono informazioni, in quanto rende più attivi e intelligenti. Perciò, se stiamo cercando di acquisire nozioni, ci basterà riposare il cervello, dormendo ogni tanto per ricaricare le pile. Questo non solo migliorerà il nostro apprendimento, ma alzerà il livello del nostro quoziente intellettivo. Ad aggiungersi ai consigli, inoltre, c’è la necessità di studiare una nuova lingua. Parlare fluentemente un altro idioma aumenterà il nostro quoziente intellettivo e diminuirà di gran lunga il rischio di demenza senile. Ultimo, ma non meno importante, secondo gli studiosi la nostra attività cerebrale dipende anche da ciò che mangiamo. Perciò, uno stile di vita sano anche a tavola non potrà che giovare alla nostra mente!

Se “Tutti vorremmo essere più intelligenti, e la scienza ora ci dice come possiamo diventarlo” è stato utile, lo sarà altrettanto “Ecco una cosa che tutti criticano, ma che in realtà è tipica delle persone più intelligenti”.

Consigliati per te