Tutti soffrono di questo problema lavorando in smart working ma nessuno sa che la soluzione è nel lavandino di casa

Con l’arrivo della pandemia, sono molte le persone che hanno dovuto cambiare abitudini e stile di vita.
Anche il lavoro è diventato “smart” e quindi il tempo che si trascorre davanti al computer è aumentato notevolmente. Ciò può creare rigidità, formicolio o addirittura dolore ai polsi.

Sono i primi segni della cosiddetta sindrome da tunnel carpale. Questo problema non deriva tanto dall’uso prolungato della tastiera o del mouse, ma dal modo errato in cui vengono poggiati i polsi.
Infatti, spesso anche inconsapevolmente, si tende a premere i polsi contro la scrivania, o contro i bordi del PC. Così facendo il flusso sanguigno si riduce, causando nel lungo periodo gravi disagi a polsi, mani e braccia. Infatti, tutti soffrono di questo problema lavorando in smart working ma nessuno sa che la soluzione è nel lavandino di casa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Come attenuare i sintomi da sindrome del tunnel carpale

Quando si trascorre molto tempo a scrivere davanti al pc, oltre ad assumere continuamente posture sbagliate, si tende anche a sovraccaricare i polsi.

Per risolvere questo problema, l’ideale sarebbe quello di mantenere la posizione dei polsi più neutra possibile. Ad esempio, tenendoli sospesi senza farli appoggiare sulla superficie.
Può sembrare difficile all’inizio, ma questo gioverà non solo alle mani, ma anche al collo ed alla schiena, riducendo la tensione. In questo senso possono venirci incontro delle apposite sedie dove poter accomodare tranquillamente i polsi.

Ma esiste un altro metodo economico e soprattutto efficace per non provare più fastidi ed alleviare il dolore da lesione del tunnel carpale. Stiamo parlando del poggiapolsi, che a volte si trova incorporato in alcuni modelli di tastiera, altre volte no.

Tutti soffrono di questo problema lavorando in smart working ma nessuno sa che la soluzione è nel lavandino di casa

Sembrerà folle, ma la soluzione è proprio in casa. Infatti, per realizzare un ottimo poggiapolsi saranno sufficienti due spugne. Esatto, proprio quelle con cui si lavano i piatti.

Basterà applicare sulla parte ruvida della spugna del nastro biadesivo ed incollarlo sulla superficie dove di solito appoggiamo i polsi. Più alte saranno le spugne e più saranno efficaci per attenuare dolore e formicolii.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te