Tutti pensano ad allenare l’interno coscia senza sperimentare mai questi fantastici esercizi per un esterno coscia tonico e definito

Una gamba tonica e allenata richiede il giusto sforzo e movimenti controllati. Individuare il circuito più adatto alle proprie esigenze e agli obiettivi fissati è sempre molto importante. Ma poiché tutti pensano ad allenare l’interno coscia senza sperimentare mai questi fantastici esercizi per un esterno coscia tonico e definito, ecco un circuito rivoluzionario. Sarà possibile osservare tutto il duro lavoro proprio nella zona esterna della coscia, a confine con il gluteo.

Alcune precisazioni

Questo workout è perfetto per allenare la gran parte dei muscoli delle gambe. Il circuito dura all’incirca 5 minuti per consentire anche a chi sperimenta per la prima volta questo tipo di workout di portarlo a termine.

Per chi possiede già un buon allenamento di base consigliamo di ripeterlo 2 o 3 volte con pause di qualche minuto tra una ripetizione e la successiva. Prima d’iniziare suggeriamo di fare 30 minuti di jogging oppure di corsa svelta sul tapis roulant. Tutti pensano ad allenare l’interno coscia senza sperimentare mai questi fantastici esercizi per un esterno coscia tonico e definito da fare invidia a chiunque.

Affondo in avanti

In posizione eretta e con le mani giunte davanti al petto, portare il peso in avanti e scendere sul ginocchio piegato a 90 gradi. Quello di dietro è piegato a sfiorare il tappeto e il peso è ben distribuito tra i due. Fissare un punto e mantenere l’equilibrio mentre si torna alla posizione di partenza con uno slancio verso dietro. Ripetere 30 secondi per lato, alternando le gambe.

Affondo con salto

Eseguire lo stesso esercizio utilizzando un piccolo salto per cambiare gamba. Consigliamo di prestare molta attenzione durante il movimento, per distribuire bene il peso ed evitare un affaticamento sul ginocchio. Ripetere anche qui 30 secondi per lato.

Alzate laterali

Con il corpo steso lateralmente sul tappeto e un braccio a reggere collo e testa, sollevare una gamba verso l’alto. Riscendere lentamente portando le gambe a contatto. Eseguire il movimento per 45 secondi e ripetere anche dal lato opposto e con l’altra gamba per lo stesso tempo.

Affondi laterali

Nuovamente in piedi sul tappeto, tenere le mani unite davanti al petto e spostare il corpo su un lato. Un ginocchio rimane piegato e mantiene il peso e bisognerà stendere la gamba opposta.

Effettuare quanti più affondi possibili in 45 secondi per lato, senza eccedere nella velocità. Meglio un movimento più lento ma calibrato. Invece per un perfetto circuito che invece allevia ansia e stress e fa bene a corpo e mente ecco un’altra mini-guida.

Consigliati per te