Tutti inseguono la nuova moda sulle biciclette che sta spopolando sulle strade delle nostre città

Alcuni librai americani nell’Oregon, qualche anno fa avevano cercato di unire la passione per i libri con quella per le biciclette dando vita alla Street Books. Dopo aver acquistato una bici cargo, con un vasto pianale per il trasporto oggetti, l’avevano adibito a trasporto libri. In questo modo erano in grado di raggiungere le varie zone della città e vendere libri a domicilio. Iniziativa analoga era quella di alcune biblioteche pubbliche, che pur non vendendo libri, li esponevano lungo le strade della città e incentivavano il bookcrossing, lo scambio di libri. La strada non era più quindi solo un luogo di passaggio, ma un luogo di condivisione e inclusione. Dopo la street books, tutti inseguono la nuova moda sulle biciclette che sta spopolando sulle strade delle nostre città.

Le nuove tendenze

È ancora una volta la passione per i libri, che traina i cambiamenti più significativi sul modo di utilizzare la bicicletta. Tutto è partito da Milano dove alcuni forti lettori hanno acquistato diversi accessori per le proprie biciclette, con l’ottica di potersi fermare a leggere in qualsiasi circostanza e luogo. Si tratta di accessori disponibili sul mercato da molto tempo, ma utilizzati in maniera mirata. Da Milano ormai la moda è dilagata in molte città che offrono ampi spazi, parchi, lungomare e in generale posti buoni per poter leggere.

Tutti inseguono la nuova moda sulle biciclette che sta spopolando sulle strade delle nostre città

Prima di descrivere gli accessori per costruire la bici del lettore ecco alcuni suggerimenti sul tipo di bici. Escludiamo tutte le bici da corsa, mountain-bike, bici per fare acrobazie, bmx di vario tipo. Il lettore è un individuo che ama la lentezza, che cerca il proprio spazio nel tempo lungo della lettura. Quindi vanno bene tutte le bici da passeggio. Una scelta potrebbe essere il tipo Cruiser, una bicicletta a ruote larghe, molto comoda, adatta anche alla spiaggia, pedalando senza sforzo e con grande lentezza. Essere un ciclista lettore è uno stile di vita.

La bici e gli accessori necessari per costruire la bici dei lettori, la Readers’ Bike

Ecco alcuni gadget per costruire la bici del lettore:

a) un cestino o una sacca centrale sul manubrio da riempire dei libri da leggere: la si può coprire con una cerata per evitare che un acquazzone improvviso possa rovinare i libri;

b) in alternativa, due borse laterali impermeabili, da mettere nella parte posteriore della bici. I libri pesano: meglio sarebbe non sbilanciare la bici con una sola sacca laterale;

c) un casco con luce incorporata: certamente serve per sicurezza, ma è anche un ottimo modo per leggere di notte sulla spiaggia, avendo le mani libere;

d) sarebbe meglio non avere uno smartphone con sé, per evitare distrazioni dal libro. Neanche i tablet o computer dovrebbero essere portati in queste passeggiate per la lettura. Se indispensabile, utilizzare delle cuffie Bluetooth per ascoltare della musica di sottofondo;

e) sul manubrio, aggiungere un porta tablet: questo punto non si contraddice col precedente. Dovrà essere utilizzato infatti per mettere un Ebook Reader, un lettore elettronico. Questo consentirà di leggere nei tempi morti a bordo della bici.

Ciascun lettore ciclista avrà le proprie preferenze (matite, quaderni per gli appunti, penne, segnalibri) da portare con sé. Ultimi consigli: la lettura non richiede compagnia, ma leggere in compagnia è un grandissimo segno di confidenza e rispetto. Ben vengano gli amici, quindi. Per la sicurezza, non leggere mentre si pedala.

Consigliati per te