Tutti i trucchi per un’abbondante raccolta funghi e fare così il pieno di questa vitamina fondamentale

Con l’autunno, l’umidità e le prime piogge abbondanti si apre ufficialmente la migliore stagione dell’anno per la raccolta dei funghi.

Per alcuni una vera e propria passione, invece per altri un modo per passare una giornata fuori porta e portare a casa un ricco bottino.

I funghi sono effettivamente un ottimo contorno per moltissime pietanze, ma si prestano anche a diverse cotture e preparazioni.

Ad esempio sono perfetti per questo primo piatto veloce e gustoso con tutti i sapori dell’autunno che lascerà tutti senza parole.

Ottimi se cotti alla griglia, possono anche essere conservati sott’olio oppure surgelati per preparare gustosi primi piatti e tutto ciò che la fantasia può suggerire.

Tuttavia ci sono una serie di regole ma soprattutto di piccoli accorgimenti per un’uscita proficua ed al tempo stesso sicura.

Tutti i trucchi per un’abbondante raccolta funghi e fare così il pieno di questa vitamina fondamentale

Innanzitutto, ogni buon cercatore di funghi ha il suo “posto di fiducia”, ma se siamo alla ricerca di nuovi posti è importante osservare alcune precauzioni.

In primo luogo, non andare mai da soli, portare un telefono ed essere certi di saper mantenere l’orientamento.

Se il periodo è piuttosto caldo e poco piovoso è probabile che la parte più esposta a Nord del bosco sia la più adatta ad un buon raccolto.

Al contrario, in caso di piogge e basse temperature sarà meglio “battere” l’area esposta a sud.

Anche la scelta del giorno è importante! Infatti, se il tempo è favorevole, un’uscita infrasettimanale può assicurare meno concorrenza.

È importante inoltre allenare l’occhio, ed esplorare la zona partendo dal terreno e poi su fin sui tronchi degli alberi e sui piccoli avvallamenti.

Raccomandiamo di aver sempre con sé un bastone per spostare foglie, muschio ed erba ed allontanare eventualmente rettili “poco socievoli”.

Fate il pieno di questa vitamina fondamentale

Portare a casa un bel bottino non significa soltanto che ci sarà da leccarsi i baffi in cucina.

Significa anche che potremo assicurarci una naturale ricarica di vitamina D, di cui i funghi ne sono particolarmente ricchi.

Per questo abbiamo voluto spiegarvi tutti i trucchi per un’abbondante raccolta funghi e fare così il pieno di questa vitamina fondamentale.

Oltre alla vitamina D, preziosissima per la salute delle ossa e per combattere le infezioni virali, i funghi sono fonte di benessere per tutto l’organismo.

Vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina K, Sali minerali e fibre sono solo alcune delle componenti nutrizionali di questa specialità di stagione.

Consigliamo di verificare le leggi regionali che spesso richiedono il possesso di un permesso e modalità adeguate di raccolta.

Ricordiamo infine che c’è un limite massimo di raccolta pari a 3 kg a persona.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te