Tutti i trucchetti per riscaldare i piedi freddi d’inverno e camminare al caldo nelle scarpe a costo zero

Con le temperature basse e l’umidità nell’aria, piedi e mani ne risentono e spesso si raffreddano. Non sempre le scarpe riescono a tenere i piedi al caldo, anche con l’uso di calzettoni di lana. Per cui si cerca un piccolo aiuto che insieme a scarpe e calzettoni possa creare quel tepore che i piedi cercano. Ecco allora tutti i trucchetti per riscaldare i piedi freddi d’inverno e camminare al caldo nelle scarpe a costo zero.

Nel periodo invernale il freddo e l’umidità ci regalano delle vere sfide per mantenere piedi e mani ben al caldo. Soprattutto le persone che abitano in zone collinari o di montagna adottano delle precauzioni per combattere le temperature basse. Anche in città non va meglio, perché l’aria in genere si carica di umidità che accentua la sensazione di freddo. Certamente ci si potrà riscaldare con un decotto caldo e fumante, che donerà un po’ di sollievo dal freddo invernale.

Calzini e calzettoni

Innanzitutto prendiamoci cura dei piedi, facendo attenzione alla pelle secca e utilizzando delle creme adatte. A sera un pediluvio caldo elimina la stanchezza e la polvere della giornata, facilitando anche un buon riposo. Un piede ben curato certamente aiuta a sopportare il freddo e migliora la circolazione del sangue.

Un’accortezza importante, per far circolare bene il sangue nei piedi e averli così caldi, è il tipo di calze e calzini che si utilizzano. Meglio scegliere quelli di fibra naturale, come la lana o il caldo cotone per l’inverno, facendo in modo che non stringano il piede. Un trucchetto che si usa in montagna per avere i piedi caldi anche nella neve è di mettere prima un calzino di cotone e sopra il calzettone di lana. Questo doppio strato naturale tiene a bada l’umidità ed è ben tollerato dal piede.

Tutti i trucchetti per riscaldare i piedi freddi d’inverno e camminare al caldo nelle scarpe a costo zero

A volte uscendo di casa ci si ritrova con i piedi presto freddi. Se non si avessero protezioni nelle scarpe, allora si potrebbe crearne una. Basterebbe un foglio per fare una soletta semplice da mettere nella scarpa, secondo l’uso dei nonni.

Una soletta fatta con materiali poveri e con un effetto ammortizzante si potrebbe realizzare in casa. A volte si ricevono dei pacchi in cui l’oggetto acquistato è imballato in fogli di plastica trasparente coperto da mille bolle d’aria. Non a caso questi fogli si chiamano pluriball.

Ebbene potremmo creare una soletta che protegga dal freddo e sia allo stesso tempo “ammortizzante”. Poggiamo il nostro piede sul cartone e sagomiamolo con una matita, per andarlo poi a ritagliare. Incolliamo la sagoma di cartone sul foglio pluriball sul lato senza bolle. Poi andiamo a ritagliare il tutto e infiliamo la soletta appena confezionata nella scarpa. Potremo ulteriormente sagomarla perché si adatti bene.

Si tratta di una soletta semplice e senza alcuna pretesa, sullo stile del fai da te secondo le vecchie tradizioni dei nostri nonni. Una soletta tipo usa e getta da sostituire subito con qualcuna acquistata nei negozi specializzati.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te