Tutti i segreti per pettinare e spazzolare bene i capelli senza danneggiarli 

A volte è proprio nei gesti più quotidiani che si pongono le basi della bellezza. Un corretto uso del pettine e della spazzola sono i fondamentali per avere dei capelli sani, che possono prestarsi a trattamenti più esigenti. Vediamo allora tutti i segreti per pettinare e spazzolare bene i capelli senza danneggiarli.

Partire dal punto giusto

Il primo punto da considerare quando si spazzolano o si pettinano i capelli è la direzione con cui operiamo. In genere si comincia dall’alto verso il basso attaccando i capelli a partire dal cuoio capelluto. Questa azione però rischia di eradicare il capello dal suo follicolo o di romperlo. Il modo migliore di procedere invece è dal basso e continuare come a gradoni verso l’alto, naturalmente facendolo per ciocche separate.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Il secondo punto è di utilizzare l’olio naturale che produce il cuoio capelluto. Questo strato protettivo lipidico in effetti è ricco di sostanze nutritive per il capello. Per cui quando dal basso si è arrivati alla sommità, è bene diffondere con un movimento delicato della spazzola questo unguento naturale sull’attacco dei capelli. I capelli verranno così naturalmente lucenti e il massaggio della spazzola o del pettine sul cuoio capelluto aiuterà a rinforzarli.

Il tipo di spazzola

Una terza considerazione riguarda lo strumento che utilizziamo di più cioè la spazzola. Se i capelli sono mossi o ricci allora meglio sarebbe utilizzare una spazzola piatta o a spatola, che è più adatta a liberare i nodi fra i capelli. Se invece i capelli sono lisci e senza volume allora in questo caso meglio adoperare una spazzola a setole di cinghiale, perché sarà più delicata sul capello.

Contrariamente a quanto si pensa, spazzolare spesso i capelli durante la giornata non li aiuta a mantenersi sani e forti, al contrario potrebbero indebolirsi. Inoltre anche l’utilizzo di una spazzola che non viene frequentemente pulita, produce un effetto deleterio per il capello. Depositerebbe su di esso polvere, cellule morte e forfora.

Il momento dello shampoo

È una buona abitudine da prendere quella di spazzolare i capelli prima di fare lo shampoo. Con questo sistema la chioma sarà più facile da lavare, prevenendo anche la formazione di nodi. Quando poi si usa lo shampoo è importante non strofinare i capelli, perché quest’azione potrebbe farli arricciare una volta asciutti. Stesso consiglio valido per quando si asciugano, non strofinare l’asciugamano ma solo tamponare i capelli per eliminare l’eccesso d’acqua.

Tutti i segreti per pettinare e spazzolare bene i capelli senza danneggiarli

Fatto lo shampoo il modo migliore per pettinare i capelli bagnati non è la spazzola ma un pettine a denti larghi. Non danneggia i capelli ed è utile per diffondere bene eventuali prodotti nella chioma.

Un’attenzione particolare va data ai capelli ricci che un’azione troppo decisa della spazzola, quando sono asciutti, potrebbe irrimediabilmente romperli. Meglio utilizzare un prodotto che aiuti la spazzolatura e anche a separare i capelli.

Ecco di seguito dei consigli su come asciugare i capelli dopo lo shampoo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te