Tutti i segreti per digerire meglio la cipolla 

La cipolla è uno di quegli alimenti che fa parte integrante della dieta mediterranea. Sappiamo quindi quanto sia benefica, cotta, ma soprattutto cruda per il nostro organismo. Il problema però della cipolla, così come dell’aglio, è quello di non essere così facilmente digeribile. Soprattutto da chi è un po’ debole di stomaco. Vediamo allora tutti i segreti per digerire meglio la cipolla in questo articolo dei nostri Esperti.

La cipolla è più digeribile cotta o cruda

Vediamo, innanzitutto di chiarire un concetto: è maggiormente digeribile la cipolla cotta o cruda? Molti pensano che in versione cotta sia preferibile per una digestione più semplice. Ma, non è così. È, invece quella cruda a darci meno complicazioni una volta assunta. Ci sono comunque delle regole d’oro che ci permetteranno di fare la differenza mangiando questo alimento e, di conseguenza, metabolizzandolo. Tra tutti i segreti per digerire meglio la cipolla, il primo è quello di acquistare e consumare cipolle fresche. Per questo motivo, consigliamo anche di assumere in tempi brevi dal momento dell’acquisto.

Perché cruda è meno pesante

L’abbiamo accennato sopra, ma adesso lo spieghiamo meglio: la cipolla cruda è ricca di enzimi utili alla digestione, che invece si perdono attraverso la cottura. Ecco, allora che, per chi non soffre di stomaco, assumere la cipolla in insalata o cruda, sarà maggiormente digeribile. E, se vogliamo evitare il problema dell’alito, nessun problema, basterà applicare questo piccolo accorgimento: immergiamo le cipolle in acqua fredda, cambiando però l’acqua almeno un paio di volte nella mezz’ora di riposo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Per rinforzare ulteriormente quest’azione, potremmo inserire nell’acqua di ammollo un cucchiaino di aceto bianco.

Quando la cipolla diventa particolarmente indigesta

Se siamo ghiotti di questa verdura, cerchiamo almeno di non assumerla nelle sue versioni maggiormente “pesanti”: fritta e abbinata a pietanze particolarmente grasse e unte. In questi casi, la nostra cipolla risulterà il classico “macigno” sullo stomaco, che rischierà di farci passare la notte in bianco. Nel caso di assunzione a cena, ovviamente.

Approfondimento

Perché un semplice bicchiere di acqua calda e limone fa così bene al nostro organismo

Consigliati per te