Tutti i segreti per delle verdure grigliate perfette, morbide e buonissime

Pasquetta è sicuramente la festività che inaugura il periodo delle grigliate. I pezzi forti in questo caso sono senza dubbio la carne e il pesce, ma anche le verdure preparate in questo modo sono squisite. Inoltre saper cucinare bene le verdure permetterà ai nostri amici e parenti vegani e vegetariani di mangiare con noi. Scopriamo quindi tutti i segreti per delle verdure grigliate perfette, morbide e buonissime.

La preparazione

Prima di tutto si devono scegliere le giuste verdure. Le migliori per la cottura alla griglia sono zucchine, melanzane, peperoni, patate, cipolle, funghi, carote, pomodori, insalata belga e asparagi.

Laviamo e tagliamo le nostre verdure. Per accorciare i tempi di cottura è importante tagliare le verdure in pezzi piccoli o in fette sottili, se possibile di uguale spessore. Le verdure lunghe (zucchine, carote) vanno tagliate verticalmente in fette lunghe. Le verdure tonde (cipolle, melanzane) vanno tagliate a rondelle.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Prima di cuocere le verdure possiamo creare dei comodi spiedini di verdure. Oltre a girare le verdure più velocemente questi saranno buonissimi e già pronti da servire tra i commensali.

L’ultimo passo prima di mettere sulla griglia le verdure è oliarle leggermente con dell’olio extravergine d’oliva. L’olio non deve essere eccessivo o gocciolerà creando delle fiammate. Ne basta pochissimo, giusto per mantenere le verdure morbide.

Importantissimo: non saliamo mai le verdure prima o durante la cottura, ma solo una volta terminata! Infatti il sale elimina l’acqua contenuta nelle verdure e questo ne compromette la morbidezza.

Tutti i segreti per delle verdure grigliate perfette, morbide e buonissime: la cottura

I tempi di cottura delle verdure sono diversi a seconda dei vegetali. La maggior parte impiega tra gli 8 e i 10 minuti. Le patate invece impiegano più tempo, almeno 15 minuti.

Per evitare che le verdure siano cotte o bruciate fuori e crude dentro iniziamo posizionandole nella parte più calda della griglia. Dopo qualche minuto spostiamole in quella più fredda per terminare la cottura.

Un altro metodo di cottura è quello al cartoccio (davvero perfetto per le patate). Prendiamo un pezzo di carta stagnola, oliamolo leggermente sul fondo, adagiamo le verdure e chiudiamolo bene creando una specie di pacchettino. Mettiamolo quindi sulla griglia. Possiamo ottenere lo stesso effetto con dei coperchi o contenitori di alluminio. Questo metodo di cottura ha molti vantaggi. Le verdure impiegheranno meno tempo a cuocere e non dovremo girarle costantemente. Inoltre il vapore acqueo rimane intrappolato nel pacchetto lasciando quindi le nostre verdure morbidissime.

Infine serviamo le verdure. Possiamo condirle con olio extravergine d’oliva, aceto balsamico, limone o lime, sale, pepe o un battuto di aglio e prezzemolo.

Consigliati per te