Tutti dovremmo conoscere queste velocissime astuzie del mestiere per avere infissi puliti e lucenti più a lungo possibile

Con l’arrivo della bella stagione si spalancano porte e finestre. La casa si riempie d’aria nuova e gli ambienti s’illuminano sotto i timidi raggi solari.
Una situazione bella e decisamente rilassante se non fosse per un paio di piccoli inconvenienti che non si possono trascurare. Stiamo parlando dello sporco su vetri e infissi.

Inutile ignorare il problema. Lo sporco e la polvere non si possono nascondere, soprattutto in questo periodo. La luce del sole rende tremendamente visibili quei fastidiosi aloni e fa brillare la polvere che copre la parte esterna ed interna degli infissi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

A questo punto c’è poco da fare: armarsi di pazienza e olio di gomito per riportare vetri e infissi agli “antichi splendori”.

Per i vetri, si consiglia: “Sono ancora in pochi ad usarlo ma questo ingrediente insospettabile e che tutti abbiamo in casa rende i vetri puliti e splendenti velocemente”.

Per quanto riguarda gli infissi, invece, tutti dovremmo conoscere queste velocissime astuzie del mestiere per avere infissi puliti e lucenti più a lungo possibile.

Tipologia, materiali e rimedi efficaci

Innanzitutto, bisogna evitare di commettere un errore molto comune. Passare uno straccio umido direttamente sulla polvere non è la migliore strategia.
Gli esperti consigliano di pulire la parte interna di porte e finestre con un semplice panno di cotone o con un commerciale “catturapolvere”. Si consiglia, invece, l’aspirapolvere per le parti esterne.

A questo punto, bisogna valutare il tipo di materiale degli infissi

Se gli infissi sono in legno l’operazione di pulizia si presenta più delicata. Soprattutto per gli infissi bianchi.
Si può scegliere una soluzione di acqua tiepida e scaglie di sapone di Marsiglia. Immergere un panno di microfibra nella soluzione e poi provvedere alla pulizia degli infissi. Ripetere l’operazione più volte e infine passare il panno imbevuto di sola acqua. Poi, asciugare con un panno di cotone.

Per gli infissi bianchi “ingialliti” ci viene in aiuto l’aceto. Versare 2 bicchieri d’aceto in 2 litri d’acqua. Mescoliamo e con un panno in microfibra puliamo tutta la superficie. Lasciamo in posa qualche minuto e poi puliamo solo con acqua.
Per gli infissi chiari in alluminio il procedimento è più semplice.
Creare una miscela di acqua e bicarbonato e poi, con una spugna distribuire sugli infissi e lasciare in posa mezz’ora. Poi, sciacquiamo con cura.

Infine, per gli infissi in PVC bianco, si consiglia di creare una miscela fatta da mezzo litro d’acqua, con l’aggiunta di 2 cucchiai d’aceto bianco e 2 cucchiai di bicarbonato. Ed ecco perché, tutti dovremmo conoscere queste velocissime astuzie del mestiere per avere infissi puliti e lucenti più a lungo possibile.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te