Tutte le curiosità che ci sono dietro al primo maggio, la Festa dei Lavoratori

Il primo maggio è senz’altro una festività molto sentita.

È la Festa dei Lavoratori e nonostante abbia spesso una connotazione politica molto pronunciata, dovrebbe essere super partes. In questa giornata si celebra il lavoro come valore e come contributo alla società.

Ecco tutte le curiosità che ci sono dietro al primo maggio, la Festa dei Lavoratori.

Storia

Questa celebrazione ebbe origine negli Stati Uniti d’America. Precisamente nacque a Chicago, Illinois. Era il 1867 e per la prima volta entrava in vigore la legge delle otto ore lavorative.

Vale a dire la garanzia che ciascun dipendente non potesse lavorare per più di otto ore al giorno. Oggi sembra scontato, ma un tempo non lo era affatto.

Dopo quasi vent’anni dopo, però, la legge doveva essere ancora approvata da tutti gli stati degli USA.

Il primo maggio 1886 ci fu una grande manifestazione a Chicago, durante la quale la polizia sparò sui manifestanti uccidendone due.

Le ripercussioni furono gravi e culminarono in una vera e propria rivolta della classe operaia, che portò all’uccisione di alcuni poliziotti, qualche giorno dopo.

La notizia della rivolta di Chicago fece il giro del Mondo.

L’anno successivo, la giustizia americana condannò a morte gli anarchici colpevoli dell’uccisione dei poliziotti, ma risparmiò i poliziotti colpevoli dell’uccisione dei manifestanti, commutando la loro pena di morte in ergastolo.

Questa notizia fece scoppiare molte proteste, anche fuori dagli USA.

In Italia, il primo maggio del 1888, a Livorno, scoppiò una rivolta contro le navi statunitensi presenti nel porto e contro la questura.

Da allora il primo maggio è una festa che celebra i diritti dei lavoratori, sotto ogni punto di vista.

Curiosità

La Festa del Primo Maggio non è solo legata a queste vicende.

In Toscana coincide con una festività ben più antica: il cantamaggio.

Nella notte fra il 30 aprile e il primo maggio, compagnie di cantanti, musicisti e poeti improvvisatori, girano per le case annunciando l’arrivo della primavera, con canzoni e stornelli.

Questa festività ha origini remote, forse antecedenti persino all’epoca romana.

Ecco, dunque, tutte le curiosità che ci sono dietro al primo maggio, la Festa dei Lavoratori.

Consigliati per te