Tutte le buone abitudini da mettere in pratica per star bene e non ammalarsi in questo periodo così particolare

La primavera è una stagione meravigliosa, ma in quanto a clima ci fa davvero diventare matti! La mattina fa ancora freddo, a mezzogiorno e nel primo pomeriggio sembra piena estate e poi, già verso le sei del pomeriggio, torna di nuovo a fare freddo.

Insomma, bisognerebbe cambiarsi di abito almeno tre volte al giorno!

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Cosa infattibile e impensabile, specie se si sta fuori tutto il giorno per motivi di lavoro.

Vediamo allora insieme tutte le buone abitudini da mettere in pratica per star bene e non ammalarsi in questo periodo così particolare.

Alimentazione

La sana alimentazione sta alla base del benessere in ogni periodo dell’anno. Ora più che mai, approfittiamo delle primizie che troviamo dall’ortolano per gustare fantastici piatti a base di frutta e verdura, per fare incetta di vitamine e sali minerali.

Con le temperature più miti viene anche più voglia di pietanze leggere; è l’occasione migliore per dire basta a fritti e intingoli troppo calorici. Via libera a carni bianche, pesce, formaggi magri e fresche insalatone colorate.

Temperatura degli ambienti

Se il clima è altalenante di suo, cerchiamo almeno di non imitarlo in casa. Teniamo quindi una temperatura che sia il più possibile equilibrata tra interno ed esterno. Evitiamo di tenere ancora il riscaldamento acceso e, nelle ore più calde della giornata, tenere aperte le finestre per arieggiare bene la casa. Controllare inoltre che il tasso di umidità negli ambienti sia sempre tra il 40% e il 50%.

Dormire e riposare il giusto

Anche se le giornate diventano sempre più lunghe e con tante ore di luce, dobbiamo ricordare che riposare è fondamentale. Dormire quindi almeno 7/8 ore per notte e cercare di mantenere i propri ritmi: andare a letto e svegliarsi più o meno sempre alla stessa ora.

Abbigliamento a cipolla

Infine, l’abbigliamento a cipolla, ovvero a strati, è praticamente un obbligo. È sufficiente indossare una maglietta a mezze maniche, con sopra un cardigan e una giacca di peso medio. Basterà un attimo per liberarsi dei capi più pesanti e rimetterseli addosso all’occorrenza.

Per la camicia o la maglietta, scegliere sempre il cotone o i tessuti traspiranti. Evitare invece i materiali sintetici che fanno sudare.

Per il maglione, preferire i capi con cerniera e comunque non troppo accollati.

Per la parte bassa, no a jeans e pantaloni troppo stretti, meglio dei pantaloni morbidi o una gonna da abbinare a collant da 50-70 denari.

Da portare sempre con sé una sciarpina leggera tipo pashmina. È molto utile per ripararsi dalla brezza o dal venticello che possono soffiare anche quando fa caldo.

Rischio

Tutte le buone abitudini da mettere in pratica per star bene e non ammalarsi in questo periodo così particolare sono davvero molto utili. I repentini cambiamenti di temperatura possono infatti provocare raffreddori, mal di gola, sinusite, raucedine etc… Tutti disturbi che, tra l’altro, in questo particolarissimo anno, possono mettere in allarme perché scambiati con i sintomi da Covid 19.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te