Tutta la verità sui sondaggi retribuiti online

Tutti, almeno una volta, hanno cercato in rete come guadagnare un extra, magari comodamente da casa. Ed ecco che navigando si incontrano, tra le altre opzioni, la possibilità di rispondere a qualche domanda in cambio di soldi o buoni presso negozi online.

Per le aziende è sicuramente un vantaggio. I sondaggi permettono di avere un contatto più diretto con i clienti, avendo dei feedback. Di conseguenza di poter influenzare l’andamento del mercato.

Ma per chi fa i sondaggi è altrettanto vantaggioso?

Quando si cercano online articoli come questo, si viene attratti dai guadagni facili che promettono cifre a due e tre zeri al mese per non parlare delle cifre annue.

Ovviamente a più siti e app ci si iscrive e più facilità si ha ad avere sondaggi disponibili e quindi più guadagni. Ma nel momento in cui ci si cimenta davvero nell’impresa le cose sono meno rosee.

Tutta la verità sui sondaggi retribuiti online è che ci sono app e siti che riempiono la mail di ipotetici sondaggi disponibili, e basta. Il profilo non corrisponde ai criteri richiesti, il sondaggio si è appena riempito, o qualche problema tecnico interrompe tutto.

Come fare quindi?

Tra le varie proposte solo due possono essere citate: Toluna e Poll Pay. Anche in questo caso ci sono sondaggi che non si riescono a portare a termine, problemi tecnici e profili che non corrispondono.

La differenza è che sulla quantità, la stragrande maggioranza dei sondaggi arrivano alla fine. Nel primo caso si hanno dei punti, nel secondo caso ogni sondaggio dona centesimi, entrambi convertibili in buoni al raggiungimento di un tot di punti o euro.

Quanto si guadagna davvero con i sondaggi?

Con Toluna si arrivano a guadagnare 25 euro ogni 40 giorni circa, con Poll Pay si guadagnano 10 euro al mese. Circa in entrambi i casi perché ovviamente dipende dalla quantità di sondaggi che si fanno e quanto si guadagna per ogni sondaggio.

Parlare quindi di un “extra mensile” per arrotondare non sembra molto calzante. Ma adesso che si sa tutta la verità sui sondaggi retribuiti online si possono trarre le conclusioni.

Si può comunque decidere di farli, per influenzare il mercato. O anche solo per togliersi qualche sfizio ogni tanto o semplicemente per passare il tempo invece di scorrere inesorabilmente le pagine dei social.

Consigliati per te