Trump vuole fare iniezioni di candeggina. 50 mila morti negli USA

Negli Stati Uniti la situazione tragica dovuta al bilancio dei decessi, ha indotto il Presidente Trump a pensare ad un’ipotesi estrema. Nella giornata di ieri, con circa 3176 decessi in sole 24 ore, Gli Usa hanno raggiunto quasi i 50 mila morti. Cosicche’, partendo da uno studio della Casa Bianca alla stregua del quale la luce solare distrugge il Coronavirus, Trump ha lanciato l’idea. Ha suggerito, infatti di testare iniezioni di disinfettanti, ultravioletti e candeggina per appurare se esse uccidano il virus. La suggestione e’ alquanto audace in quanto, preliminarmente, avrebbe dovuto chiedersi se esse non uccidano prima l’essere umano.

Considerata la pesante situazione e la paura patologica a cui la popolazione sta andando incontro, gli esperti hanno subito giudicato irresponsabile la sua indicazione. Infatti, in un momento di disperazione, la gente potrebbe pensare di seguire autonomamente l’input offerto dal Presidente per iniettarsi disinfettante domestico in maniera autonoma.

Studi in via di accertamento in Usa

Il Consigliere della Casa Bianca, membro della task force, William Bryan, ha sostenuto che la luce solare distrugge il virus in maniera rapida. Dallo studio condotto, infatti, emergerebbe che sia le alte temperatura che l’umidita’ hanno un potente impatto distruttivo sul virus. Si e’ osservato che la luce solare, ossia i raggi ultravioletti hanno un potente effetto nell’uccidere il virus. Detto effetto e’ stato riscontrato rispetto alla degradazione del virus sia sulle superfici che nell’aria.

I risultati di siffatta ricerca condotta al National Biodefence Analysis and Countermeasures Center hanno mostrato queste evidenze. Specificamente, lo studio evidenzia che la vita del virus venga ridotta di 1/3 con un tasso di umidita’ pari all’80%. Viene, inoltre, ugualmente abbattuta di 1/3 in 2 minuti di esposizione alla luce solare ad una temperatura compresa tra 21 e 24 gradi e ad un tasso di umidita’ del 20%. Da cio’ consegue che con l’estate si dovrebbe registrare un abbattimento fisiologico del contagio.

Tuttavia, ridimensionamento dell’infezione in presenza delle condizioni anzidette, non significa percio’ stesso eliminazione completa del del virus. Pertanto, restera’ necessario continuare a rispettare il distanziamento sociale, accompagnato all’utilizzo dei dispositivi di protezione. Inoltre, certamente, se Trump intende iniettare ultravioletti e candeggina negli esseri umani per “fare una prova”, certamente fermarlo…

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te