Trump ritorna dal viaggio di nozze?

a cura della Dott.ssa Giovanna Maria Cristina Sambataro dai suoi uffici di Boston Stati Uniti

 Le borse americane aprono in territorio negativo. Nonostante lo sforzo del Dow Jones di mantenere la parità, i mercati iniziano finalmente a riflettere. La politica espansiva di Trump, per quanto positiva possa essere affinché avvenga nel più breve tempo possibile un rapido sviluppo economico americano, non ha ancora chiarito come ciò avverrà. Le azioni, peraltro, nello specifico quelle del comparto tecnologico, continuano a scendere, e, in previsione del prossimo meeting della Fed, salgono le certezze di un possibile rialzo dei tassi, il primo di una lunga serie.

La coppia EUR/USD continua ad oscillare a quota 1,0900. La chiusura odierna darà maggior contezza su quale direzione si dirigerà la coppia.

La fiducia dei consumatori è migliore delle attese, ma oggi quasi la metà del popolo americano è sceso in piazza per mostrare il disaccordo dell’esito delle elezioni.

Gli indici europei e quelli asiatici, nel frattempo, mantengono la stessa scia di Wall Street. Il freno è stato posto da tutti i listini in attesa di maggior chiarezza.

Il petrolio continua la sua discesa in attesa di notizie dal fronte Opec.

 Chi vuole essere portato per mano e vuole, guadagnare costantemente sui mercati puo’ sottoscrivere l’abbonamento al Blog Riservato

 

Consigliati per te