Trucchi pratici per un risparmio idrico assicurato

L’acqua è un bene pubblico prezioso, irrinunciabile, vitale. Scarso per definizione, anche se in questa parte di mondo siamo più fortunati. Così fortunati che spesso commettiamo l’errore di sottostimare il suo valore, tenendo condotte poco virtuose. In questa guida di ProiezionidiBorsa vediamo come evitare gli sprechi attraverso dei trucchi pratici per un risparmio idrico assicurato.

Come risparmiare l’acqua in casa

Per prima cosa teniamo sempre sotto controllo l’attività del contatore. Se i rubinetti sono tutti chiusi, ma registriamo dei movimenti nel contatore, è bene verificare che non vi siano delle perdite. In tali casi dovremmo provvedere a sostituire le guarnizioni, i frangigetto ed eventualmente l’intero rubinetto.

Usiamo lavatrici e lavastoviglie sempre a pieno carico. Se possibile con programmi di lavaggio a ridotto risparmio energetico. Questo accorgimento ci farà risparmiare dai 7mila ai 10mila litri d’acqua all’anno.

Quando ci assentiamo per periodi più o meno lunghi, non esitiamo a chiudere il rubinetto centrale dell’acqua. È un gesto semplice che ci consentirà di risparmiare ulteriormente in termini di consumo.

Come risparmiare l’acqua in cucina

Per evitare di far scorrere inutilmente l’acqua del rubinetto in cucina prima di berla, teniamo una scorta di due o tre bottiglie d’acqua in frigorifero.

È bene prestare molta attenzione anche quando si lavano i piatti. Evitare gli sprechi si può, usando l’acqua corrente solamente per la fase di risciacquo delle stoviglie.

Come risparmiare acqua in bagno

In bagno meglio preferire la doccia alla vasca. La prima impiega circa un terzo della quantità d’acqua rispetto alla seconda: un risparmio ragguardevole.

Conosciamo l’importanza dell’igiene orale. Il consumo consapevole dell’acqua non è tuttavia meno importante. Quando spazzoliamo i denti teniamo chiuso il rubinetto.

Altrettanto importante è l’uso che facciamo del water. Immettendo rifiuti nel vaso del bagno consumeremo inutilmente acqua per il loro deflusso. Decisamente meglio usare un cestino.

Come risparmiare acqua in giardino

Se intendiamo fare un buon uso di questa risorsa preziosa, annaffiamo le piante nei momenti della giornata meno caldi. Soprattutto d’estate è meglio dare acqua alle piante e all’orto la mattina o la sera.

Se abbiamo dei vialetti in giardino (qui un focus), evitiamo di usare la pompa dell’acqua esterna. Questa pratica comporta un consumo eccessivo d’acqua. È consigliabile usare la scopa da esterni.

Ecco alcuni trucchi pratici per un risparmio idrico assicurato.

Consigliati per te