Trucchi per non far declinare l’intelligenza con l’età

Purtroppo non esiste una bacchetta magica che permette di fermare il decadimento cerebrale con l’avanzare dell’età. Ogni persona è destinata a invecchiare non solo fisicamente ma anche mentalmente. Esistono, però, dei trucchi per non far declinare l’intelligenza con l’età che richiedono poco sforzo. Applicandoli è possibile arrivare in età avanzata ancora svegli e pieni di vitalità.

L’importanza del movimento

La salute del cervello umano passa per il corpo. Quindi è importante tenere attivo il corpo tanto quanto la mente. Secondo uno studio di Erikson e colleghi, del 2011, e di Colcombe e colleghi, del 2006, è l’attività aerobica quella che fa meglio. Questo tipo di esercizio, infatti, aumenta il flusso sanguigno, l’ossigenazione e stimola i neuroni e la sinapsi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Di conseguenza migliorano le prestazioni relative alla memoria, all’attenzione e alla percezione. Secondo il professor Klemm, della Texas University, è anche fondamentale ridurre il peso corporeo. I pazienti obesi in età avanzata sono a più alto rischio di mini ictus. Ciò perché il peso in eccesso comporta la formazione di nuovi capillari. Il grasso in eccesso produce inoltre degli ormoni che provocano infiammazione al cervello.

Trucchi per non far declinare l’intelligenza con l’età

Se l’esercizio fisico è fondamentale è, ovviamente, altrettanto importante tenere allenata la mente. Come spiegato dai professionisti dell’associazione “Assomensana”, ci sono diversi trucchi per non far declinare l’intelligenza con l’età.

Per  mantenere il cervello in continua attività è importante restare in comunicazione con amici e parenti. E magari imparare a utilizzare i nuovi strumenti comunicativi, quali e-mail e chat. Continuare ad apprendere nuove capacità è, infatti, fondamentale per assicurarsi una mente attiva ed elastica.

Un altro esercizio utile per il cervello è quello ci cimentarsi in giochi di parole. È, cioè, essenziale continuare a coltivare il proprio vocabolario e tenere allenata la mente facendo tutti i giorni le parole crociate o impegnandosi in giochi d’intelligenza simili.

Lo stesso discorso vale per altri giochi, come le carte e gli scacchi. Questi sono consigliabili perché permettono di applicare la logica, cercare nuove strategie e ragionare velocemente.

L’ultimo suggerimento è quello di non fossilizzarsi e di cambiare di tanto in tanto le proprie abitudini. Da piccoli dettagli a particolari più rilevanti. E si pensi alla strada percorsa per recarsi al supermercato e a piccoli gesti quotidiani, come cambiare il piatto che si usa di solito, non scegliere sempre le stesse posate o lavare i denti utilizzando l’altra mano.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te