Trucchi per mantenere la casa più calda ed evitare la dispersione di calore

La dispersione del calore è uno dei principali motivi per cui non riusciamo a scaldare la casa. Eliminandola si possono risparmiare soldi sul riscaldamento, perché la casa impiegherà meno tempo a scaldarsi e il calore rimarrà più a lungo tra le mura. Scopriamo quindi due trucchi per mantenere la casa più calda ed evitare la dispersione di calore.

Carta stagnola

Un primo trucco a costo quasi zero è quello della carta stagnola. La maggior parte delle case usa il termosifoni come metodo di riscaldamento. Tuttavia quando i termosifoni sono a contatto con una parete rivolta verso l’esterno una parte del calore che produce si disperderà inutilmente.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Per evitare questo spreco di calore serve solo della carta stagnola. Strappiamone dei fogli grandi abbastanza per ricoprire tutta la superficie posteriore del termosifone, quindi applichiamoli. Facciamo attenzione a rivolgere la parte riflettente verso la stanza. In questo modo il calore verrà riflesso verso l’interno della casa.

Per un risultato ancora più efficace possiamo unire il potere riflettente della carta stagnola con quello isolante del polistirolo. Incolliamo questi due materiali insieme, usando se possibile la colla per espansi. Quindi inseriamo questo pannello dietro al termosifone, con il polistirolo rivolto verso l’esterno e la carta stagnola verso l’interno. Pannelli di questo genere si trovano anche già in commercio.

Silicone

Trucchi per mantenere la casa più calda ed evitare la dispersione di calore. Un’altra causa di dispersione del calore sono le finestre, soprattutto quando sono vecchie. Andare a riempire le fessure con del silicone, specialmente quelle che si trovano tra telaio e vetro, aiuterà a isolare in maniera efficace la casa.

Per prima cosa eliminiamo eventuali residui di vecchio sigillante e puliamo la superficie dalla polvere. Laviamo bene il telaio, ma aspettiamo che sia perfettamente asciutto prima di procedere. Dopo aver inserito il tubo di silicone nella pistola procediamo a tagliare circa 0.5cm della punta con un’inclinazione di 45°. Ora mantenendo la pistola a 45° rispetto alla superficie andiamo a riempire il vuoto degli infissi. Finiamo un lato intero da angolo ad angolo, quindi fermiamoci e ripetiamo questa azione per tutti i lati. Terminiamo lisciando il silicone e rimuovendo le parti in eccesso. Per farlo avvolgiamo il dito in uno straccio umido e passiamolo bene su tutti i lati.

Consigliati per te