Tre streghe capricciose su Wall Street

Sono state le tre streghe a complicare la giornata borsistica di ieri a Wall Street, senza dubbio. A metà sessione un significativo supporto a breve termine sul Nasdaq (-2,6%) e sull’S & P500 (-1,9%) erano seriamente minacciati. Si sarebbe potuto verificare vero e proprio terremoto sulla Borsa americana: ma inspiegabilmente sono comparsi i riacquisti mirati sui “titani”, da mani vicine al Presidente, dicono i rumors. Ma vediamo, con la redazione Finanza di ProiezionidiBorsa, cosa è successo.

Più della metà delle perdite è stata spazzata via durante le ultime 2 ore di negoziazione. Alla fine, il Dow Jones ha reso solo -0,88%, l’S & P500 -1,12% a 3,319, il Nasdaq Composite -1,07% (che gli consente di preservare i 10.800Pts, mentre il Nasdaq-100 con -1,3% resta a 10.936. Ora tutti hanno piazzato gli “stop” sotto 10.900Pt, l’ex minimo dell’11 agosto e l’ex resistenza del 13 e 20 luglio. Staremo a vedere.

4 modi per accrescere il tuo patrimonio dopo i 50
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Cosa dicono gli indici

“Tre streghe” capricciose su Wall Street. Se gli investitori avessero preso in considerazione solo gli indicatori ‘macro’, gli indici statunitensi avrebbero cominciato subito a salire. L’indice composito degli indicatori anticipatori del Conference Board per agosto è salito dell’1,2% a 106,5. L’indice di fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan cresce a 78,9 a settembre, ben oltre il consenso degli economisti (aumento del + 1%, da 75).

Tre streghe capricciose su Wall Street. Vincitori e vittime del listino

I fattori tecnici sono stati predominanti, con grandi aggiustamenti di posizione nei titoli più scambiati, tramite opzioni. Ma alcuni settori continuano a soffrire di timori di un nuovo contenimento. Alcuni bei aumenti (prevedibili) di Zoom + 6,2% e Tesla + 4,4%. Bene anche Mercadolibre + 1,8%. Il settore immobiliare ha visto i leader scendere in media del 5%, solo le compagnie di crociera e gli hotel hanno fatto peggio con -5,5%. Il settore petrolifero ha chiuso con una nota in controtendenza: Marathon Oil ha preso il + 3%, Apache + 1,9%, ma Exxon è sceso del -1,6% e Occidental del -1,9%. Il Nasdaq è stato appesantito da Incyte -4%, Qualcomm -3,7%, Apple -3,2%, Western Digital -2,9%, Alphabet -2,4%, AMD -2,1%, Amazon -1, 8%. Le utility Dow sono scese di quasi il -2%: questi titoli che offrono buoni rendimenti non hanno illustrato il loro status di “difensivo”.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.