Tre semplici regole per scattare una buona foto

Tre semplici regole per scattare una buona foto.

Scattare una buona foto è facile. Richiede solo l’applicazione di qualche semplice regola. Seguendo questi consigli, potrete ottenere dai vostri scatti delle buone foto.

L’era del digitale

Oggi con i pixel è possibile fare parecchie cose nel mondo dell’immagine digitale. Molte di più di quelle che era possibile fare con la pellicola. Possiamo dire sicuramente che il digitale ha rivoluzionato il mondo dell’immagine. Fotografia, video, grafica, cinema e installazioni l’utilizzano ormai come base per creare dell’immagine.

Tre semplici regole per scattare una buona foto. Scattare non è per pochi

Sembra che per scattare delle buone immagini, bisogna seguire regole complicate, segreti nascosti che appartengono ai soli fotografi.

Vi diamo qui tre semplici regole che ci permettono di creare delle belle foto. Sono regole che si applicano per qualsiasi tipo di macchina fotografica, smartphone compresi.

Tre semplici regole per scattare una buona foto: il soggetto

Quando si vuole scattare una foto, osserviamo l’inquadratura.

L’inquadratura si compone di due elementi: il soggetto e lo sfondo. Il soggetto deve essere ben visibile all’interno della scena. Caso classico è quello della persona accanto a un grande monumento o all’interno di un paesaggio. Per far entrare tutto, il soggetto si riduce ad essere una elemento microscopico. Perde il suo valore di soggetto nella foto.

Il soggetto che si vuole fotografare, deve essere messo in evidenza.

Lo sfondo

L’altro fattore dell’inquadratura è lo sfondo. Uno sfondo in genere si caratterizza da una linea di orizzonte. Quando si scatta bisogna tener bene sotto controllo lo sfondo. Spesso le foto non riescono perché si hanno delle linee cadenti. Come se tutto il mondo fosse inclinato verso destra o sinistra. La linea di fondo, per esempio il mare, deve avere la sua inclinazione naturale, così come è percepita dall’occhio, quella orizzontale. Sistemare bene lo sfondo è importante per dare un giusto equilibrio alla foto.

La foto deve esprimersi

Questa terza regola è quella che fa un po’ la differenza fra una foto comune e una buona foto. Ogni immagine non è solo una semplice riproduzione della realtà. Una buona immagine deve poter comunicarci qualcosa. E questo qualcosa deve essere visibile nella foto e non immaginato. Tutti hanno sotto gli occhi il famoso “bacio” del fotografo Robert Doisneau nella Parigi del dopoguerra. E’ un’immagine che trasmette un’emozione, ma quell’emozione è ben presente nella foto.

Queste semplici regole possono aiutarci a scattare delle buone foto.

Consigliati per te