Tre pratici consigli per usare al meglio la stufa elettrica e risparmiare sulla bolletta

La stufa elettrica è l’elettrodomestico ideale per sentirci al caldo in poco tempo nella nostra stanza. Piccola ed economica, è ormai entrata a far parte delle case di molti italiani. Però, sebbene costi poco nel momento dell’acquisto, potrebbe far lievitare il costo della bolletta quando la utilizziamo. Rendendola piuttosto salata.

Se si vuole evitare di incorrere in questo problema, allora sarà utile seguire alcuni piccoli accorgimenti. Li riportiamo qui di seguito con l’aiuto degli esperti di risparmio e famiglia di ProiezionidiBorsa. Ecco tre pratici consigli per usare al meglio la stufa elettrica e risparmiare sulla bolletta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Programmare il termostato

Quando la stanza si è scaldata a sufficienza, la stufa elettrica può smettere di funzionare. Per cui, scegliamo un modello con il termostato regolabile tramite apposito timer. In questo modo la stufetta smetterà di emanare calore quando la stanza avrà raggiunto la temperatura che abbiamo impostato. E si eviteranno inutili sprechi di corrente. Questo vantaggio si rivela particolarmente utile quando non siamo in casa ma vogliamo trovarla già calda al nostro rientro.

Scegliere la stanza giusta da scaldare

Il secondo dei tre pratici consigli per usare al meglio la stufa elettrica e risparmiare sulla bolletta riguarda il posizionamento. Non tutte le stanze della casa sono infatti adatte al suo funzionamento. Sebbene tra le più gettonate vi sia il bagno, non sarebbe una scelta azzeccata. Perché è un ambiente umido dove si può facilmente entrare in contatto con acqua o altre sostanze liquide che potrebbero danneggiare i componenti della stufa e pregiudicarne il corretto funzionamento. Sempre per lo stesso motivo, sconsigliamo anche la cucina.

Evitiamo anche locali della casa troppo vasti, che farebbero aumentare notevolmente il consumo della nostra stufa e che questa farebbe fatica a scaldare per intero. Inoltre, facciamo attenzione a non posizionarla vicino ad oggetti in plastica o alle tende, che potrebbero rovinarsi se soggetti a temperature troppo elevate. Mettiamola piuttosto in disparte, su un ripiano isolato.

Tre pratici consigli per usare al meglio la stufa elettrica e risparmiare sulla bolletta

Infine, sebbene possa venirci la tentazione nelle serate più fredde, evitiamo l’utilizzo della stufa quando dormiamo. Questo perché potrebbe seccare eccessivamente l’aria nella camera da letto, rendendo il sonno e la respirazione più difficili. Sfruttiamola piuttosto quando siamo ancora svegli e stiamo leggendo un buon libro o guardando la tv sotto le coperte.

Consigliati per te