Tre esercizi per scolpire i tricipiti

I tricipiti sono dei muscoli a volte tralasciati, ma in realtà importantissimi per le braccia. Essi sono gli antagonisti dei bicipiti e il loro ruolo è l’estensione degli arti superiori. Ogni volta che si allunga il braccio, questo muscolo è coinvolto in vari modi. È composto di tre porzioni: una interna più vicina all’ascella, una mediale e una esterna.

La forma del tricipite è particolare. Si trova nella parte posteriore del braccio e ricorda una sorta di arco. Forma, inoltre, una piccola e caratteristica sporgenza al lato del bicipite. Per avere un fisico roccioso e per aumentare il volume delle braccia è indispensabile allenare questo muscolo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco tre esercizi per scolpire i tricipiti.

È essenziale estendere il braccio

Ogni esercizio che abbia come obiettivo il tricipite, mira a distendere il braccio partendo da una posizione in cui l’arto è flesso. Il peso, dunque, va mosso nella direzione opposta rispetto agli esercizi che colpiscono i bicipiti.

È importante utilizzare una varietà di movimenti diversi, ma in definitiva sono tre gli esercizi che servono a scolpire i tricipiti.

Pull down, estensioni e french press

Per effettuare un pull down c’è bisogno di un set di elastici o di un attrezzo specifico. L’esercizio, infatti, consiste nell’afferrare un peso e portarlo dall’alto verso il basso.

Si utilizza solo ed unicamente il movimento di distensione delle braccia, senza ricorrere all’aiuto del tronco. Gli elastici possono essere fissati ad una porta o ad una ringhiera. L’importante è che pongano una resistenza dall’alto verso il basso. Il corpo è leggermente flesso in avanti.

Le estensioni si effettuano sfruttando lo stesso principio, ma stavolta con un manubrio. L’atleta è in piedi con le braccia zavorrate lungo il corpo, la presa a martello. Divaricando leggermente le gambe, flette il busto in avanti di 45 gradi circa. A quel punto, distende le braccia alzando il peso all’indietro. Solo gli avambracci sono in movimento.

L’ultimo esercizio è la classica french press o estensione. Anche in questo caso il movimento da eseguire è lo stesso. L’atleta, però, in questo caso si trova disteso supino, braccia perpendicolari al corpo e flesse. In mano stringe i manubri con una presa a martello. Da tale posizione si effettua il movimento di estensione che avviene verso l’alto.

Questi tre esercizi per scolpire i tricipiti sono semplici ed efficaci. Si ricorda, tuttavia, di rivolgersi ad un professionista del settore per accostarsi a queste pratiche.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te