Trasudano storia, bellezza e ospitalità questi 3 borghi siciliani che meriterebbero una visita per le vacanze di Pasqua

Terra di mare, sole, calore e buon cibo, la Sicilia ospita ogni anno turisti stranieri e italiani che desiderano conoscerla in lungo e in largo.

Dalla parte occidentale a quella orientale, ogni luogo ha tanto da mostrare e le sue ricchezze la rendono unica e speciale.

L’isola sicula non offre soltanto spiagge da sogno, ma anche buon cibo e tanto divertimento. Si pensi alla cassata, ai cannoli, agli arancini e alla pasta con le sarde.

Chi decide di trascorrere qualche giorno in terra siciliana, è solito affittare un’auto e visitare diversi posti. Di certo si inizia con le città, da Trapani a Ragusa, per poi andare alla ricerca di qualche paesino caratteristico.

A questo proposito, ci siamo mai chiesti quali siano i borghi più belli di tutta l’isola? La lista sarebbe davvero lunga, ma oggi gli esperti di viaggi di ProiezionidiBorsa ne hanno selezionati alcuni. Tre realtà diverse l’una dall’altra, dove si respira la genuinità di un Mondo dove il tempo sembra fermarsi e la serenità prende il sopravvento.

La scelta si è concentrata sulla sola provincia di Trapani, in modo da agevolare i turisti che intendono visitarli tutti e tre. Vediamo di quali si tratta.

Trasudano storia, bellezza e ospitalità questi 3 borghi siciliani che meriterebbero una visita per le vacanze di Pasqua

I borghi selezionati sono Erice, Castelvetrano e Marsala. Iniziamo dal primo e vediamo pian piano gli altri due.

Uno dei dettagli che contraddistingue Erice da altri luoghi è la pietra, che troviamo sia nel centro storico che nelle case del piccolo borgo. Inoltre, la sua fama si deve anche al tramonto, considerato uno dei più belli e romantici di tutta l’isola.

Passiamo a Castelvetrano, conosciuto per gli ulivi e le sue specialità culinarie. Difatti, è famoso in questa zona il cosiddetto “pane cunzato”, che si usa mangiare anche a Scopello, sempre nella provincia trapanese.

A parte il cibo, Castelvetrano ci ammalia con la storica Selinunte, antica città greca, oggi sede di un maestoso parco archeologico.

Concludiamo con l’ultimo borgo di questa selezione, la bellissima Marsala.

Conosciuta per i vigneti e le numerose attività, Marsala ospita più di 80.000 abitanti. Non possiamo quindi parlare di una realtà piccola, ma nonostante abbia assunto ormai le sembianze di una cittadina, mantiene ancora quel fascino tipico dei borghi. L’ampia selezione di vini, le stradine del centro storico e le suggestive saline sono soltanto alcuni dei motivi per visitarla e innamorarsi al primo sguardo.

Trasudano storia, bellezza e ospitalità, potremmo già pensare di prenotare.

Approfondimento

La chiamano piccola Islanda italiana quest’oasi immersa nella natura che sembra un angolo nascosto di paradiso

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te