Tra lasagne e panettoni, ecco 10 semplici trucchi per sopravvivere a pranzi e cenoni senza ingrassare e festeggiando al top della forma e senza ansia

Siamo ormai finalmente giunti a Natale, la festa che tutti aspettiamo con gioia e trepidazione da oltre un mese. Con Natale inizia una carrellata di feste che ci porterà dritti al 6 gennaio. In genere, durante queste due settimane, è un susseguirsi di pranzi e cenoni, ma anche aperitivi con gli amici e cene di lavoro per il tradizionale scambio di auguri. Occasioni conviviali molto piacevoli ma che, purtroppo, alla fine, fanno piangere la bilancia!

Il detto recita “Non si ingrassa tra Natale e Capodanno, ma tra Capodanno e Natale”. In effetti è proprio così. Tuttavia, anche durante le feste è bene avere sempre un occhio di riguardo alla linea e alla salute. Non significa però dover rinunciare a gustosi manicaretti. Bastano un po’ di buon senso e sana moderazione. Continuando a leggere questo articolo scopriremo degli utilissimi trucchi da mettere in pratica.

Tra lasagne e panettoni, ecco 10 semplici trucchi per sopravvivere a pranzi e cenoni senza ingrassare e festeggiando al top della forma e senza ansia

Se saremo noi a fare gli onori di casa, la cosa si fa già semplice. Potremo infatti cucinare mettendo in pratica questi trucchi per tagliare le calorie senza nemmeno rendersene conto e senza rinunciare al gusto. E se siamo inviatati a casa di altri? Rifiutare le portate potrebbe apparire scortese. Vediamo allora cosa fare per sopravvivere al tour de force gastronomico che ci aspetta.

Parola d’ordine, moderazione

Anzitutto, lasciamoci andare agli stravizi solo nei “giorni rossi”. Per intenderci, 24, 25 e 31 dicembre, 1 e 6 gennaio. Gli altri sono giorni normalissimi durante i quali mangiare come di consueto, privilegiando alimenti magri e leggeri come carne e pesce bianco, minestroni, cereali integrali e, ovviamente, frutta e verdura. Evitare quindi salumi, fritti e piatti troppo elaborati e ricchi di grassi. No anche ai dolci. Panettone & C. sono ricompresi tra gli stravizi.

Durante pranzi e cenoni, assaggiare tutto ma in porzioni ridotte. Evitare assolutamente il bis!

Limitiamo anche l’alcool perché contiene “calorie vuote”, che non apportano alcun nutriente. La giusta dose potrebbe essere un bicchiere di vino al pasto e un calice per il brindisi finale.

Ecco cosa fare tra un pranzo e un cenone

Per prima cosa, mai digiunare. Saltare i pasti, infatti, rallenta il metabolismo. Fare sempre i 3 pasti principali della giornata più 2 spuntini. Per i break, sono ottimi un frutto di stagione o uno yogurt magro.

Bere molto è una sana abitudine. Tutti dovremmo assumere 1,5 o 2 litri di acqua al giorno. Tra un pasto luculliano e l’altro, oltre alla semplice acqua, si rivelano molto utili anche infusi e tisane da sorseggiare, meglio se senza zucchero. Anice e finocchio, ad esempio, hanno proprietà sgonfianti e facilitano altresì la digestione. Ottimi anche i centrifugati, ricchi di fibre e vitamine.

Bando alla pigrizia

Muoviamoci tutte le volte che ne abbiamo l’occasione. Durante queste festività, molti saranno in ferie. Evitiamo però di trascorrere le giornate sul divano. Se siamo iscritti in palestra, frequentiamola regolarmente ed, anzi, approfittiamo di questi giorni liberi per andarci qualche volta in più. Concediamoci anche lunghe passeggiate.

Tutto qui: tra lasagne e panettoni, ecco 10 semplici trucchi per sopravvivere a pranzi e cenoni senza ingrassare e festeggiando al top della forma e senza ansia. Insomma, nulla di così difficile.

Consigliati per te