blank

Tour insolito in Sicilia, i posti da visitare

Tour insolito in Sicilia, i posti da visitare.

Siamo ormai entrati nel vivo della settimana di Ferragosto, agli sgoccioli delle ultime partenze per qualche giorno di relax. Mare o montagna, luoghi celebri e inseriti nei circuiti del turismo di massa o posti “nascosti”, da scoprire e da godere? In questa estate 2020 ci permettiamo di suggerirvi mete meno battute, ma ricche di fascino, storia e natura. Vediamo un tour insolito in Sicilia, i posti da visitare in un ipotetico tragitto da Palermo a Trapani.

Palermo

Manco a dirlo, Palermo e le sue mille bellezze valgono da sole il prezzo dell’intero biglietto. Monumenti, luoghi e tradizioni da conoscere si perdono a menadito e rimandano a culture greche, romane, normanne, arabe e spagnole. Citiamo giusto tre mete fuori dagli itinerari classici (come la Cattedrale e il Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea regionale siciliana).

Si può partire dal centralissimo Teatro Massimo, il più grande teatro lirico italiano e il terzo in Europa. Realizzato in stile neoclassico, è un magnifico edificio dentro e fuori, di cui si apprezza la sua straordinaria acustica. Se infatti ci si piazza nella cosiddetta “rotonda del mezzogiorno” si corre il rischio di essere ascoltati da tutti in quel che si dice.

Alle porte di Palermo

In questo tour insolito in Sicilia, i posti da visitare uscendo dalla città di Palermo sono anzitutto il Monte Pellegrino e la Grotta dell’Addura. Quest’ultima contiene interessanti graffiti rupestri dell’epoca paleolitica. Monte Pellegrino chiude a nord il porto di Palermo ed è sede di una riserva naturale dove si trovano anche torri, monumenti e antichi palazzi. Si presta quindi a brevi passeggiate tra la natura e il fresco della vegetazione, lontani dal caos cittadino. A seguire, sempre addossato al monte, sorge il Santuario di Santa Rosalia, dalla splendida facciata barocca. La Santa è la protettrice della città e le sue ossa sono oggi conservate all’interno della chiesa.

Tour insolito in Sicilia, i posti da visitare: Trapani

Per godere delle bellezze della città marittima, il consiglio è quello di parcheggiare l’auto e percorrerla a piedi. Trapani viene detta la “città delle cento chiese” in quanto è disseminata di opere dedicate al culto. Tra queste suggeriamo il Duomo dedicato a San Lorenzo, di epoca normanna, il cui tesoro artistico più importante è il dipinto della Deposizione. Non lontano dalla cattedrale troviamo il complesso dell’Annunziata, del ‘400, sormontato da una bella facciata in stile gotico. Il complesso gode di un bel chiostro interno e tra i suoi ambienti troviamo la cappella dei pescatori e quella dei marinai.

Tuttavia, l’opera più prestigiosa dell’Annunziata è la Madonna di Trapani, che secondo la leggenda fu donata alla città da un templare. Egli, di ritorno dalla Siria, fu colto da tempesta nel bel mezzo della navigazione e quindi costretto a sbarcare a Trapani. In segno di devozione e riconoscenza alla Madonna, donò appunto tale opera alla città.

Favignana

Il tour insolito in Sicilia, i posti da visitare, può concludersi con una giornata sulla più grande delle isole Egadi, Favignana, dov’è possibile coniugare mare, trekking e cultura. Lontani dai grandi luoghi affollati, offre infatti il giusto mix di attrattive per ogni tipologia di visitatori.

Per gli amanti della cultura, una tappa ‘insolita’ può essere la visita allo stabilimento Florio. Fino agli anni ’70 qui avveniva la mattanza dei tonni (era il più grande del Mediterraneo) mentre oggi è uno splendido esempio di archeologia industriale. Si snoda su una superficie di circa 32 mila mq divisi tra officine, magazzini, forni per la cottura del forno e ricoveri per le imbarcazioni.

Per gli amanti del mare, l’isola offre fondali ricchi di flora marina, molto adatti per chi cerca di fare snorkeling o immersioni subacquee. Buona parte delle sue coste sono poi ricche di calette e grotte naturali che regalano di continuo paesaggi unici e irripetibili. Per chi invece cerca tanto relax, mete come Cala del Pozzo, Punta Sottile o Punta Faraglioni sono l’ideale per unire sole, mare e la giusta dose di privacy. Per le famiglie con figli al seguito, le spiagge più indicate sono quelle di Cala Burrone in primis, o Cala Azzurra e le zone dei Calamoni.

Tour insolito in Sicilia, i posti da visitare

In questo spicchio di Sicilia suggeriamo infine due esperienze enogastronomiche da non perdersi. Il cous cous, di chiara influenza araba e molto apprezzato in tutto il trapanese. Qui la cucina locale ama accompagnarlo con una ricca zuppa di pesce, anche in omaggio ai ricchi fondali marini. Tra i pesci più ricorrenti nella zuppa ritroviamo la cernia, lo scorfano, la gallinella, i gamberi.

Tra i vini, invece, suggeriamo di sorseggiare almeno un calice di Marsala, il vino liquoroso DOC prodotto nella omonima cittadina trapanese. In quali occasioni o con quali abbinamenti? Si tratta di un vino molto versatile quindi accostabile a diverse pietanze. Suggeriamo di adeguare il Marsala vergine al pesce, specie se affumicato, e ai formaggi stagionati. Se invece sono freschi, meglio un Marsala semisecco, che va bene anche sorseggiato con un buon dolce.

Ecco a voi illustrato un perfetto tour insolito in Sicilia, i posti da visitare e da non perdersi in questa estate 2020.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.