Torta di mele e amaretti in teglia formato XL per tutta la famiglia

La torta di mele è un classico che riscuote sempre grande successo, in famiglia, tra parenti ed invitati. Ecco perché quest’oggi la Redazione di ProiezionidiBorsa ha pensato di sfornarne una in dimensione maxi. Illustriamo di seguito la torta di mele e amaretti in teglia formato XL per tutta la famiglia.

Vediamo cosa ci occorre per questa torta di mele e amaretti XL.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ingredienti

a) 1 kg di mele;

b) 400 gr di farina;

c) 300 ml di latte;

d) 200 gr di burro;

e) 4 uova;

f) 180 gr di zucchero integrale di canna;

g) 150 gr di amaretti;

h) la scorza di un limone non trattato;

i) 1 cucchiaino di cannella

l) 1 bustina di lievito per dolci;

m)  pizzico di sale.

Torta di mele e amaretti in teglia formato XL per tutta la famiglia

Sciogliamo il burro a bagnomaria e setacciamo la farina. Poi montiamo a neve gli albumi delle uova. Ancora, lavoriamo i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Uniamo a questo prima il latte e poi il burro.

A seguire, aggiungiamo 100 gr di amaretti sbriciolati, la cannella ed il pizzico di sale. Infine inglobiamo lentamente, cucchiaio dopo cucchiaio, la farina setacciata. Aggiungiamo ancora la scorza del limone e la bustina di lievito prima di inglobare, dall’alto verso il basso, gli albumi montati a neve.

A parte sbucciamo e tagliamo a fettine molto sottili le mele, prima di infarinarle e versarle nel composto.

Versiamo il tutto in una teglia foderata con carta forno. Disponiamo in superficie i restanti 50 gr di amaretti sbriciolati, prima di infornare a 180°, per circa 50 minuti.

Passato il tempo della cottura, sforniamo la torta di mele e amaretti in teglia formato XL per tutta la famiglia. Serviamola al mattino per colazione, con una spremuta di agrumi o un bicchiere di latte. Andrebbe benissimo anche al pomeriggio insieme a una tazza calda di tè. Gustiamola, in alternativa e come dessert, accompagnata da una crema calda e un Aleatico di Gradoli.

Infine, in quest’articolo presentiamo la ricetta della sbrisolona veneta, che si spacca con un pugno e si mangia con le mani.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te