Tokio esplode al rialzo!

Dopo aver vinto  le primarie del suo partito ed essere stato incoronato leader del Partito Liberaldemocratico giapponese, il premier Shinzo Abe, ripropone una versione aggiornata e più aggressiva delle Abenomics. Il pacchetto di riforme e misure di rilancio dell’economia nipponica è stato ampliato e prevede ora un taglio deciso delle tasse alle aziende nei prossimi due anni oltre all’impegno di sigillare il trans-pacific trading deal.

Il rimbalzo dei mercati azionari nipponici di questa notte ha inoltre invertito in modo deciso la tendenza dei listini asiatici grazie sia alla valutazione troppo bassa dei titoli nipponici oltre che all’intervento delle autorità di Pechino nel sostenere il mercato locale. Chi nei giorni scorsi aveva speculato sul fatto che le autorità cinesi sarebbero intervenute ulteriormente ha potuto beneficiare della visione positiva. Ma anche i fondi pensione nipponici, che dall’anno scorso hanno subito una rivisitazione dell’allocazione con un aumento della componente azionaria, potranno ora sfruttare i recenti sviluppi sui mercati.

In Europa continuano le trattative in Grecia in previsione delle elezioni politiche del prossimo 20 Settembre, mentre sono stati rivisti al rialzo i dati sulla crescita dell’Eurozona rimodulando di fatto le prospettive della BCE in virtù dell’aumento del PIL.

Negli Stati Uniti il ritrovato ottimismo di questi giorni sembra aver spostato le previsioni degli analisti ad un più fiducioso approccio circa il primo rialzo dei tassi a Settembre, confermando la nostra visione sulla possibilità che la FED aumenti il riferimento per i fed-funds di 25 bp già il prossimo giovedì 17.

 

Market Movers

10:30 Regno Unito Produzione Industriale m/m cons. 0.1% prec. -0.4%

10:30 Regno Unito Produzione Manifatturiera m/m cons. 0.2% prec. 0.2%

10:30 Regno Unito Bilancia Commerciale cons. -9.50B prec. -9.18B

16:00 Canada Riunione Politica Monetaria BOC cons. 0.50% prec. 0.50%

16:00 Stati Uniti Sondaggio JOLTs cons. 5.288M prec. 5.249M

23:00 Nuova Zelanda Riunione Politica Monetaria RBNZ cons. 2.75% prec. 3.00%

23:00 Nuova Zelanda Conferenza stampa Wheeler (RBNZ)

 

EURUSD

Continua il trading range della moneta unica nel rapporto con il biglietto verde che si attesta in apertura dei mercati europei in area 1.1180 senza forzare in alcun modo l’area di stabilità tra 1.1150 e 1.1200 che potrebbe delineare i movimenti della prima parte della giornata. L’assenza di spunti macroeconomici di una certa rilevanza rende gli scambi particolarmente interlocutori in attesa dei dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti nel pomeriggio.

 

GBPUSD

Dopo una sessione asiatica di consolidamento dell’area 1.54, i dati deludenti usciti in mattinata su bilancia commerciale, produzione industriale e manifatturiera hanno contribuito ad un arretramento del cable fino in area 1.5350 dove sta consolidando in attesa dei dati americani del pomeriggio. Anche nel caso della sterlina inglese la previsione per la prima parte della giornata è interlocutoria anche in previsione della riunione di politica monetaria della Bank of England di domani.

 

USDJPY

L’accelerazione del mercato azionario nipponico con l’indice Nikkei della borsa di Tokyo che mette a segno un +7.71% durante la sessione asiatica ha contribuito ad un deterioramento delle quotazioni dello yen giapponese che passa da area 120.0 fino a quota 120.60 e dove scambia in apertura dei mercati europei. Il ritorno al rischio e l’effetto contrario legato ai guadagni sull’azionario non hanno però travolto la divisa nipponica che rimane ancora in un’area fisiologica ben inferiore ai massimi toccati nei mesi scorsi.

 

Emanuele Rigo

Ava Trade

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te