I titoli bancari italiani hanno raggiunto un eccesso ribassista? E’ l’ora di almeno un corposo rimbalzo?

I titoli bancari hanno chiuso la scorsa ottava in forte ribasso e continuano a muoversi sopra/sotto importanti supporti di medio termine.

Oggi, vogliamo  monitorare 4 titoli bancari italiani e capire il loro “stato di salute”, indicando i livelli che potrebbero riportarli da subito al rialzo.

Valori validi per la settimana del 18 dicembre

Legenda Sopra 1 Long Sotto 2 Short Fra 1 e 2 lateralità

Banco BPM ultimo prezzo 2,52

1 2,89

2 2,87

Cosa significa?

Che nel periodo considerato potrebbe essere possibile un ritorno in area 2,87 pur mantenendo la tendenza ribassista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Finchè il trend rimane ribassista, l’obiettivo di breve è posto verso 2,40, ma al momento sembra essere stato raggiunto un eccesso di breve e potrebbero essere probabili ritorni verso area 2,87.

Intesa San Paolo ultimo prezzo 2,802

1 2,89

2 2,81

Cosa significa?

Che nel periodo considerato potrebbe essere possibile un ritorno in area 2,81 pur mantenendo la tendenza ribassista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Al momento non si ravvisa un eccesso di ribasso, e finchè il trend rimane ribassista, l’obiettivo di breve è posto verso 2,60, e poi 2,36.

Ubi Banca ultimo prezzo 3,70

1 4,09

2 4,03

Cosa significa?

Che nel periodo considerato potrebbe essere possibile un ritorno in area 4,03 pur mantenendo la tendenza ribassista. Sotto 2 tendenza ribassista. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Finchè il trend rimane ribassista, l’obiettivo di breve è posto verso in area 3,60 e poi 3,45/3,51, ma al momento sembra essere stato raggiunto un eccesso di breve e potrebbero essere probabili ritorni verso area 4,03.

Unicredit ultimo prezzo 16,15

1 18,18

2 17,24

Cosa significa?

Che nel periodo considerato potrebbe essere possibile un ritorno in area 17,24. Sopra 1 tendenza rialzista. Fra 1 e 2 lateralità.

Finchè il trend rimane ribassista, diventa probabile  un ribasso fino ai 15,60 e poi 13,58,  ma al momento sembra essere stato raggiunto un eccesso di breve e potrebbero essere probabili ritorni verso area 17,24.

Cosa notiamo?

Che è in corso uno swing ribassista e che per rialzi duraturi bisogna ancora attendere anche se in alcuni casi potrebbero essere vicini dei rimbalzi.

Non è ancora il momento per acquistare i titoli bancari analizzati in questo articolo.

L’unica perplessità è che a questi livelli consideriamo sia Intesa San Paolo, che Unicredit e gli altri sottovalutati rispetto ai fondamentali e riteniamo questi titoli realmente sacrificati per logiche che ci sembrano di mera speculazione.

Quando procedere ad acquisti Long? Solo su chiusure giornaliere sopra 1.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te