Titoli azionari sulle Borse mondiali che potranno volare nei prossimi anni come hanno fatto Amazon, Google, Netflix e altri

Mentre ENI (MIL:ENI) conferma una nuova scoperta petrolifera nel Mare del Nord, aggiungendo così un altro tassello al rimbalzo del petrolio, le Borse internazionali registrano una mattinata in fase di debolezza. Ma guardando le singole storie, quali sono i titoli azionari sulle Borse mondiali che potranno volare nei prossimi anni come hanno fatto Amazon, Google, Netflix e altri?

Il lusso secondo BofA

Mentre il primo trimestre del 2021 si avvicina alla scadenza, in molti temono una volatilità dettata da paure, potenzialmente immotivate, di un’inflazione che potrebbe diventare addirittura una minaccia. Non deve spaventare un possibile, fisiologico rialzo dei prezzi. Anche perché, come affermano da Bank of America, ci sono dei settori interessanti che vale la pena di prendere in considerazione. Uno su tutti, il lusso. A dare una mano sarà, secondo gli esperti di BofA, la Cina. Pechino e la ripresa del suo interesse per i titoli del lusso europeo, permetteranno a questi ultimi di tornare alla ribalta. In questo modo saranno un must have nel portafoglio investimenti di chi vuole diversificare a livello internazionale.

I consigli di Goldman Sachs

Contemporaneamente, però, in molti cercano titoli solidi su cui puntare per i prossimi anni. Un report arriva, in questo caso, dagli analisti di Goldman Sachs. Come già detto dai colleghi di BofA, anche loro continuano a consigliare la diversificazione come migliore strategia per investire. In questo caso si guarda ad una diversificazione che tenga conto dei settori di riferimento ma anche delle caratteristiche tecniche del titolo stesso.

Una su tutti: lo stacco dei dividendi. Infatti la banca d’affari USA consiglia tra gli altri, come azione da comprare sul lungo periodo, un come Bristol-Myers Squibb. Nel suo caso la cedola per gli azionisti supera il 3%. Tra i titoli azionari sulle Borse mondiali che potranno volare nei prossimi anni come hanno fatto Amazon, Google, Netflix e altri, Goldman vede bene anche Marathon Petroleum. Considerata una scelta interessante per gli investitori più conservatori, permetterebbe di sfruttare il già citato rimbalzo del petrolio. A questo si aggiunga un dividendo del 4,35%.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te