Titoli azionari sottovalutati con dividendi alti per una rendita costante

Titoli azionari sottovalutati con dividendi alti per una rendita costante.  Come fare? Facciamo prima una premessa lunga ma doverosa e per far comprendere appieno la situazione.

Molte indagini demoscopiche riportano un futuro pensionistico  a tinte fosche per i quarantenni di oggi e più giovani, ma già oggi chi va in pensione non se la passa tanto bene. Stagnazione economica degli ultimi vent’anni, disoccupazione alle stelle, lavoro nero, liberi professionisti che non si versano i contributi INPS vuoi perchè la tassazione dei redditi  è elevata , vuoi perchè oramai non si crede nemmeno più alla pensione. Il sistema è destinato a crollare ed accartocciarsi.

Andare in pensione presto forse, se non cambierà qualcosa sarà un vero miraggio.

Frattanto la vita si allunga e i figli dovranno lavorare per i genitori. Il problema è doppio: la scarsa natalità non crea ricambio di lavoro e molti non potranno nemmeno contare sull’aiuto dei figli perchè non hanno potuto permettersi di metterli al mondo.

Come trovare titoli  azionari sottovalutati con dividendi alti per una rendita costante? Forse il problema non è solo questo ma anche un altro.

Il futuro dell’Italia fa paura

Se si riflettiamo questo è un futuro tragico e presto il paradigma  cambierà rispetto all’attuale. Oggi, sono i genitori che a braccia aperte aiutano i figli mammoni giocoforza che non riescono a trovare lavoro e a essere indipendenti. Un domani questi figli di oggi che avranno vissuto fra precariato e disoccupazione, semmai assistiti da qualche pseudo reddito di cittadinanza, forse anticamera di una disastro sociale, da chi saranno aiutati?

Con qualche reddito si integrerà la pensione se a 40 e passa anni molti sono ancora senza lavoro?

Molti dicono e promettono ma sono gli stessi che da oltre 20 anni dicono e non fanno.

Per rilanciare  il sistema pensionistico, si deve far ripartire:

a) il ciclo economico con investimenti sia dei privati che pubblici;

b) bisogna snellire il ciclo burocratico;

c) la legge deve essere uguale per tutti  ed applicabile in tempi non salomonici.

d) detassare le imprese che creano lavoro e fanno ripartire il ciclo economico.

Molti dicono che l’evasione fiscale viene dalle partire Iva. Non è così o non solo. Quante persone lavorano in modo continuativo e coordinato e non pagano un euro di tasse!?  Perchè gli fa comodo e forse prendono pure qualche sussidio?!

Quindi, il problema pensionistico è forte.

Qual è un modo per risolvere il problema?

Se non si fa partire il ciclo economico il problema non è risolvibile e qualsiasi aggiustamento è un palliativo di poco conto.

C’è un modo per evitare la catastrofe.

La ricchezza italiana vale circa 4 trilioni e di questi 1,3 sono parcheggiati sui conti correnti. Siamo un popolo ricco che tende a trasferire la ricchezza di padre in figlio.  Con i tassi alti anche se era un mero effetto contabile perchè l’inflazione era molto alt, molti vivevano con le rendite da affitti e titoli di Stato. Oggi non è più possibile per i titoli di Stato e gli immobili e gli affitti, .sono un rischio data l’elevata percentuale di morosità.

Oggi bisogna più che mai gestire al meglio i propri soldi. 

I rendimenti obbligazionari sono ai minimi e forse ci rimarranno per ancora qualche tempo. L’unica alternativa è investire sull’azionario. Ma i mercati azionari sono davvero premianti solo nel lungo termine.  Chi dice diversamente parla contro le statistiche dal 1898 ad oggi.

Le azioni aristocratiche

L’ottimizzazione si ottiene sfruttando i ribassi ciclici dei mercati e comprando azioni che staccano dividendi con costanza.

Ci sono azioni cosiddette aristocratiche che distribuiscono da oltre 25 anni cedole in continua crescita  e probabilmente continueranno  a farlo.

Chi vuole forse evitare la propria catastrofe economica  e vivere nel miglior modo possibile e trasferire poi soldi ai propri figli per aiutarli nel loro futuro deve fin da subito  investire al meglio i propri risparmi.

E chi non ha risparmi? Chi non ha genitori o parenti che non gli trasferiranno risorse? O lavora e accantona e fa fruttare al meglio i propri soldi oppure….Qui si entra in un altro campo ma vogliamo evitare di addentrarci.

Gestire i propri soldi investendo in tanti o un titolo azionario sottovalutato con dividendi alti per una rendita costante.

Lo studio  dell’asset class dice che il massimo che si puo’ ottenere dall’investimento si ha con la diversificazione geografica e per strumenti per almeno 10, meglio 20 o addirittura 30 anni. Quindi si potrebbe anche investire su diversi titoli azionari di aree geografiche diverse.

Il segreto è investire e accumulare soldi sui mercati azionari per lungo termine preferendo asset che staccano cedole.

Un esempio di come investire è quello di comprare  titoli azionari sottovalutati con dividendi alti per una rendita costante.

Fra i titoli aristocratici quotati a Wall Street (su di essi abbiamo uno storico affidabile) ci sono:

Coca-Cola, Chevron, Clorox, Exxon Mobil, Pepsi, P&G e  Target.

Ai livelli attuali:

Coca Cola  è sottovalutata dello 0,2% con un dividend yeld del 2,89%

Chevron  (NYSE:CVX) del 97% con un dividend yeld del 4,05%

Clorox dell’1,4% con un dividend yeld del 2,77%

Exxon Mobil del 61,4% con un dividend yeld del 4,999%

Pepsi del 10% con un dividend yeld del 2,84%

P&G del 10% con un dividend yeld del 2,41%

Target  del 35% con un dividend yeld del 2,14%

Chevron un’ azienda solida sottovalutata

Il titolo ha chiuso la giornata  di contrattazione del 10 gennaio a 116,44$.

Il titolo dal 1996 ad oggi è salito del 451,32%.

Il trend id breve, medio  e lungo termine è rialzista.

Proiezioni di prezzo per il 2020

Tendenza rialzista

area di minimo attesa 113,7/119,11

area di massimo attesa 126,12/132,91

Punto di inversione ribassista: chiusura settimanale inferiore a 109,34

Miglior punto di ingresso al rialzo in ottica annuale fra 113,7 e 119,11.

Approfondimento

Cosa fare per migliorare le strategie di trading

 

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.