Titoli azionari e investimenti speculativi in perdita quest’anno per guadagnare nel 2020

Piazza Affari guadagna il 34,8% da inizio anno ed oggi si porta a 23.245. Le possibilità di breve sono le seguenti:

fino a quando reggerà in chiusura di seduta il supporto di 22.600 l’obiettivo per/entro la fine  dell’anno è verso area 24.500/25.200.

Calcolatore del reddito da investimenti
Calcola in soli 60 secondi quali dovrebbero essere i tuoi risparmi per affrontare una pensione confortevole. Se hai 350.000 € da investire, accedi al Calcolatore del reddito da investimenti e agli aggiornamenti periodici

Scopri di più

Nonostante questi forti rialzi dell’indice sono stati registrati alcuni titoli in forte ribasso.

Fra essi menzioniamo Bio On sospese dalle quotazioni dopo inchieste giudiziare e ribassi del 80% ca, Eprice (MIL:EPR) -6,14%, Illa (MIL:ILLA) -54%, Imvest (MIL:YIV)-88,86%, Visibilia Editore (MIL:VE) -65,36%.

Una teoria in voga fra alcuni analisti finanziari d’oltreoceano ritiene che si deve puntare su titoli azionari e investimenti speculativi in perdita quest’anno per guadagnare nel 2020.

Noi non siamo tanto convinti che questo sia un modo per guadagnare in Borsa e ne spieghiamo i motivi.

Perchè una società perde in Borsa?

Solitamente il grafico di Borsa una società è una sinusoide che ricalca l’andamento finanziario della stessa.

Dobbiamo però fare un distinguo fra 4 ipotesi e situazioni diverse:

1)bilanci positivi e in crescita e prospettive economiche al rialzo portano a rialzi di Borsa;

2) bilanci negativi e in perdita e prospettive economiche al ribasso  portano a discese delle quotazioni;

3) bilanci negativi e in perdita e prospettive economiche al rialzo  portano a  fasi laterali/salite delle quotazioni;

4)bilanci positivi e in crescita e prospettive economiche al ribasso  portano  a fasi laterali/ribassi.

Quindi non c”è altra strada: se una società non macina utili e le prospettive non sono migliorative la strada è quella dei ribassi sul mercato azionario.

Quindi, i titoli che hanno perso quota nel corso del 2019 sono più o meno collocabili in queste ipotesi. Raramente i titoli azionari in perdita  non rientrano in questi casi indicati.

Puntare su Eprice, Illa , Imvest e Visibilia Editore ovvero titoli azionari e investimenti speculativi in perdita quest’anno per guadagnare nel 2020?

Non siamo d’accordo e ne spieghiamo i motivi.

Dal punto di vista grafico Illa che oggi quota a 0,69 andrà valutata in acquisto solo sopra 0,84 in chiusura mensile. Il nostro consiglio è quello di investire sul titolo solo per motivi speculativi. Evitare operazioni in ottica da cassetto.

Su Imvest abbiamo già scritto nei giorni precedenti.

Per Visibila Editore che oggi quota a 0,404 fino a quando non supererà 0,993 in chiusura trimestrale è a rischio di veri e propri capitomboli ribassisti.

Ci ha incuriosito Eprice sulla quale società abbiamo ravvisato un giudizio di alcuni analisti che ritengono la società sottovalutata  e stimano un prezzo obiettivo a 0,85.

Il titolo oggi quota a 0,503.

Fino a quando non verrà superato al rialzo su base mensile  e poi trimestrale l’area di 0,9180 il rischio è per ulteriori forti ribassi di e medio termine.

Puntare su questi titoli nel 2020?

Il nostro giudizio è semplice: puntare su titoli sottovalutati che hanno i conti in ordine e tendenza rialzista altrimenti è normale e matematico andare in contro a forti perdite sui propri investimenti in Borsa.

Quindi su questo titoli non investiremo tranne miglioramenti sia grafici che dal punto di vista delle prospettive economiche.

Consigliati per te