The Calculator e l’operazione sul Future Bund del 23 gennaio

Exante, è un nuovo broker e  di seguito alcuni punti di forza che la contraddistinguono:

Per Informazioni su Exante

 

 

Salve,

Ricordiamo che il The Calculator definisce la tendenza con probabilità del 80% di fare la cosa giusta e centra l’operazione con probabilità del 70%.
Non conosciamo al Mondo sistema con questi numeri.

Fra le operazioni previste per giorno 23 gennaio trovate Short sul Future Bund:

Il Take profit è 161,96 e lo Stop Loss a 163,29.
Leggere le FAQ del sito.
Per i Titoli ed Indici Futures, si entra in operazione in apertura quindi l’operazione da effettuare per oggi è:
 
Future Bund
Short  da apertura  con Stop Loss a 163,29 e Take profit a 161,96. Se non verrà raggiunto lo Stop Loss o il Take profit, l’operazione verrà chiusa alle 21,55 di  oggi.

Il Future Bund ha aperto a 162,77 quindi

Short  da 162,77 con Stop Loss a 163,29 e Take profit a 161,96. Se non verrà raggiunto lo Stop Loss o il Take profit, l’operazione verrà chiusa alle 21,55 di  oggi.
Molte piattaforme fanno inserire automaticamente anche prima dell’apertura questi ordini.
Exante non è market maker, quindi si va direttamente a mercato.
Si tratta di una piattaforma multi prodotto. In un unico account è possibile operare su: futures, azioni (anche italiane),  sul mercato delle commodities, tra cui quindi oro, argento, petrolio, ecc.; si ha inoltre la possibilità di comprare anche bonds e fondi di investimento. L’idea che con un unico account si possa avere accesso a così tanti mercati è certamente una esemplificazione che crea meno stress e tanti vantaggi.
Supporto on line molto veloce. Il tempo di risposta standard previsto è di 3 minuti. Aspetto molto importante in quanto l’assistenza immediata in mercati che sono sempre più volatili risulta essere fondamentale perché ci permette di risolvere velocemente qualsiasi problema di natura tecnica senza rischiare di inficiare il nostro guadagno.
Regolamentazione Mifid. La normativa europea a tal proposito assicura lo sviluppo di un mercato con titoli unici per entrambe le nuove emissioni e il trading. La normativa regola le condizioni iniziali e successive per i fornitori di servizi (aziende di investimento), stabilisce quali sono i requisiti necessari per l’emissione perché i titoli vengano inseriti in borsa e coordina le condizioni applicabili ai fondi di investimento. Le condizioni per la costituzione di una azienda di investimento e per la gestione del suo business sono simili a quelle delle banche e prevedono una parità di condizioni tra le aziende di investimento che non fanno parte del mondo bancario e le banche che forniscono servizi di investimento. Inoltre la legislazione in materia di emissione di titoli stabilisce che vi siano alcuni requisiti minimi per le informazioni che devono essere divulgate al pubblico e facilita il rilascio transfrontaliero di titoli.

Consigliati per te